in

Juventus, la ministra De Micheli: “Caso Suarez? Sono juventina ma innocente”

Luis Suarez attaccante dell'Atletico Madrid
Luis Suarez attaccante dell'Atletico Madrid

Mentre si continua ad indagare sull’esame farsa di Luis Suarez svolto all’università di Perugia lo scorso 17 settembre, prende la parola la ministra De Micheli che, insieme al ds della Juventus, Fabio Paratici è sotto i riflettori. Intervenuta a The Breakfast Club su Radio Capital, la De Micheli ha dichiarato: “Non ho commesso nessun reato. Mi dispiace esser stata coinvolta, non ho fatto niente di più e niente di meno che cercare di capire come si poteva completare una richiesta di cittadinanza fatta online”.

LEGGI ANCHE Juventus, un reparto sbagliato: storia di un calciomercato inesistente

La Ministra parla, poi, del rapporto di amicizia che la lega a Paratici e della sua fede calcistica: “Qualcuno ha parlato di poteri forti ma io sono amica di Fabio Paratici da quando sono bambina e sono anche juventina. Sono stata una ministra con la schiena dritta davanti a tutti i poteri forti, mi è dispiaciuto leggere certe banalitò. Da juventina se sono dispiaciuta non sia arrivato Suarez? Sul piano sportivo ho le mie opinioni. Quello che mi è dispiaciuto è stato come mi hanno trattata ma non è niente di nuovo”, conclude la De Micheli.

giuntoli de laurentiis

Napoli, non solo Gattuso: nervi tesi tra De Laurentiis e Giuntoli

Fabio Paratici (Juventus)

Calciomercato Juventus, Paratici sul difensore: individuato il profilo ideale