in

Juventus, mister Pirlo presenta la sfida con il Cagliari

Andrea Pirlo tecnico della Juventus
Andrea Pirlo tecnico della Juventus

Domani la Juventus affronterà all’Allianz Stadium il Cagliari di mister Di Francesco nell’ottava giornata del campionato di Serie A. Gli ospiti dovranno fare a meno dei titolatissimi Godin e Nandez, mentre la Vecchia Signora vede rientrare dopo diverse settimane sia de Ligt che Alex Sandro, anche se il brasiliano non partirà titolare come i tifosi si aspettavano. La conferma arriva dal tecnico dei bianconeri, Andrea Pirlo, che è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro i sardi. Ecco le parole del tecnico lombardo a Juventus Tv: “Grandi gare dei miei in Nazionale? Non so se il merito è nostro, però loro sono forti ed alcuni avevano giocato meno nell’ultimo periodo. Siamo contenti che siano ritornati con tanta voglia di giocare. Contro il Cagliari è una gara fondamentale per noi perché veniamo da un’inattività per le gare delle Nazionali e servirà per il nostro percorso di crescita. Ora deve iniziare il nostro campionato, il periodo di adattamento è finito così come gli esperimenti”.

Alex Sandro, terzino della Juventus
Alex Sandro, terzino della Juventus

Juventus, Pirlo: “Per Alex Sandro ci vuole tempo”

Il tecnico juventino ha continuato a parlare della sfida di domani nella quale ci potrebbero essere delle novità di formazione. Ha parlato anche dei recuperati de Ligt e Alex Sandro: “Da adesso fino a Natale avremo 10 gare da giocare ed e come se fossero finali. Quindi già da domani voglio vedere uno spirito diverso e combattivo. Alex Sandro e de Ligt stanno bene. Matthijs già da un pò si allenava con noi, poi abbiamo aspettato il responso dell’ortopedico, adesso è tutto a posto e quindi è pronto. Alex si è allenato con noi l’ultima settimana ma ci vorrà ancora un po’ più di tempo per vederlo dall’inizio. È comunque convocabile”.

Continua: “Voglio vedere una squadra che vuole raggiungere il risultato in qualsiasi modo, dobbiamo avere in testa la fame di poter vincere le partite sia dal primo minuto fino al novantesimo, non tralasciando il minimo dettaglio. Quello che è sempre stata la Juve in questi anni”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

349 points
Upvote Downvote
Gasperini, tecnico Atalanta

Atalanta, Gasperini: “Le nazionali sono un problema”

Antonio Nocerino

Milan, Antonio Nocerino in ESCLUSIVA a FN24: “Pirlo è competente e può allenare la Juventus. E su Napoli-Milan…”