in

Juventus, Moggi: “Io vittima di Palamara. Ha fatto carriera sulla mia pelle”

Serie A, Moggi contro Cellino
Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus

Luciano Moggi commenta su Libero la situazione legata all’arresto del magistrato Luca Palamara: “Era un perfetto sconosciuto. Quello che emerge dalle carte mi fa pensare che l’inchiesta sul calcio lo gli ha garantito una visibilità. Nel processo GEA la mia presenza garantì la spettacolarizzazione del processo. Poi piano piano è arrivato in alto, fino alla nomina a presidente dell’ANM”.

Coronavirus, Sampdoria: negativi i tamponi ai giocatori. Tutti guariti

Sampdoria: per il centrocampo si valuta il ritorno di Tissone

Nainggolan, centrocampista di proprietà dell'Inter

Inter, Ausilio apre alla permanenza di Nainggolan: i possibili scenari