in

Juventus, Morata si racconta: “I bianconeri la migliore opzione, ma vorrei chiudere la mia carriera al…”

Alvaro Morata, attaccante della Juventus @imagephotoagency
Alvaro Morata, attaccante della Juventus @imagephotoagency

Un avvio di stagione non particolarmente brillante quello della nuova Juventus di Andrea Pirlo la quale, sia in Champions League, sia in campionato, fatica ad esprimere il proprio potenziale. Una nota lieve è rappresentata da Alvaro Morata il quale, grazie ai suoi gol, è divenuto uno dei punti fermi dei bianconeri. Molti tifosi bianconeri non erano rimasti soddisfatti dell’approdo dello spagnolo alla corte della Vecchia Signora ma le sue prestazioni stanno facendo ricredere anche i più scettici: 6 gol su 8 partite considerando campionato e coppe. Intervistato a El Partidazo de Cope, lo spagnolo spiega le ragioni della sua scelta: “Ognuno ha le proprie opzioni e, in quel momento, la migliore per me era rappresentata dalla Juventus“.

L’attaccante classe 92′ racconta poi la sua fede calcistica: “Si ha sempre una squadra fin da quando si è piccoli e io sono e sarò sempre un tifoso dell’Atletico Madrid. Voglio che sia  chiaro che sono molto grato ai colchoneros. Non ho mai detto di essere stato male a Madrid e mi infastidiscono certe voci che circolano. Devo molto a loro e a Diego Simeone. Magari un giorno ci incontreremo e indosserò nuovamente quella maglia. Spero che riescano a vincere il campionato, quest’anno li vedo in condizione migliore rispetto ai blancos e al Barcellona. Real Madrid? Non ho alcun tipo di rancore verso di loro e non potrei mai averlo: se non avessi giocato per i blancos non avrei potuto fare la carriera che ho fatto“.

Riguardo al suo futuro invece afferma: “Vorrei ritirarmi con la maglia del Getafe. E’ un club a cui devo molto e nel quale sono cresciuto calcisticamente. Sono molto in confidenza con il presidente: loro mi hanno accolto dopo l’esperienza nelle giovanili dell’Atletico Madrid. Non sarei potuto essere il calciatore che sono e per questo mi piacerebbe chiudere la carriera lì“.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

576 points
Upvote Downvote
Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli e Andrea Agnelli, presidente della Juventus @imagephotoagency

Juventus-Napoli, attesa per il ricorso: la fine è lontana

Serie A, la "Fase Due" è salatissima: 5 milioni di euro per ripartire in sicurezza

Antepost Serie A, pronostico gratuito di Betadvisor.com