in

Juventus-Napoli, il giorno della sentenza: chi la spunterà?

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli e Andrea Agnelli, presidente della Juventus @imagephotoagency
Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli e Andrea Agnelli, presidente della Juventus @imagephotoagency

A due settimane dall’inizio del primo vero caos, sorto per colpa dell’impennata dei contagi nel mondo del calcio, è finalmente arrivato il giorno della sentenza. La partita della discordia è sempre quella, Juventus-Napoli, ormai lo sanno tutti, ma le decisioni che verranno prese oggi valgono molto di più delle sterili polemiche da bar. Non si possono creare precedenti, non si possono dare nuove possibilità ad altre squadre di comportarsi in questo modo ed è quindi logico pensare che, dopo la sentenza, il mondo del calcio debba riunirsi per ridiscutere il protocollo ed aggiornarlo. In ogni caso, la giornata di oggi è quella della sentenza di primo grado e tutti gli occhi sono puntati sul giudice sportivo dal quale continua a non trapelare assolutamente nulla. La situazione è complicata, ormai lo sappiamo, entrambi i club sembrerebbero aver rispettato le regole ma per uscire dall’impasse è necessaria la presa di posizione della giustizia sportiva.

Chi la spunterà? Questo ancora non lo sappiamo ma il 3-0 a tavolino in favore della Juventus sembra essere ormai un’ipotesi remota. Secondo La Gazzetta dello Sport, la direzione più probabile sarebbe quella del rinvio della gara con penalizzazione per il Napoli di 1 o 2 punti ma anche qui ci sarebbe da ragionare. I partenopei sono convinti di aver ricevuto un divieto da parte della Regione ed è quindi plausibile che qualunque punto di penalizzazione possa essere un appiglio per un eventuale ricorso. Il bandolo della matasse è difficile da sciogliere ma il campionato non può fermarsi e questi fatti rischiano di essere un’importante incognita per proseguimento del torneo.È

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Kakà, ex giocatore del Milan

Milan, l’ex Kakà sul derby: “Vinciamo 2-1!”

Dal Pino, presidente della Lega Serie A

Diritti Tv, la Lega Serie A ha scelto Cvc-Advent-Fsi