in

Juventus, parla il padre di Soulé: “Ha aspettato la chiamata dell’Argentina”

Il padre del baby fantasista della Juventus Matias Soulé ha parlato del desiderio del figlio di giocare per l’Argentina

Matias Soulè (Juventus)
Matias Soulè (Juventus)

“Dalla Nazionale italiana lo hanno cercato e chiamato, ma lui voleva aspettare l’Argentina”. Sono state queste le parole del padre di Matias Soulé, fantasista della Juventus U23 che ha debuttato in Serie A nell’ultimo turno di campionato. Allegri lo ha lanciato nella mischia poco prima del rigore fallito da Dybala, al posto di Dejan Kulusevski: nonostante l’errore della Joya, la partita è terminata 2-0 per la Juventus.

In un’intervista rilasciata a una radio argentina, il padre di Soulé ha raccontato il desiderio del figlio di vestire la maglia dell’Argentina: Matias ha sempre aspettato l’Argentina. Quando finalmente lo hanno convocato, pensava che fosse per l’Under 20 ed era già contento così, invece gli hanno detto che avrebbe viaggiato con Dybala e così ha capito che era stato chiamato per la Nazionale maggiore. Ronaldo? Quando lo ha incontrato è rimasto sorpreso dai consigli che gli ha dato. Da come investire denaro a come prendersi cura di sé durante i pasti oltre che come migliorare la tecnica calcistica. Sogno? Siamo molto tifosi dell’Indipendiente e speriamo che a un certo punto della sua carriera possa giocarci, spero di vederlo un giorno con la maglia rossa”.