in

Juventus, Pirlo: “Inizio nervoso, poi siamo stati bravi”

Andrea Pirlo ha parlato dopo la vittoria della Juventus contro il Crotone, firmata da una doppietta di Ronaldo e da McKennie. Soffermandosi, anche, sulle prove di Chiesa e Kulusevski

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Image Sport
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Image Sport

“Eravamo partiti un po’ nervosi, forse a causa delle due sconfitte che abbiamo rimediato. I gol ci hanno agevolato e dato tranquillità: era importante oggi portare a casa i tre punti”. Chiaro e conciso Andrea Pirlo, che ai microfoni di Sky Sport ha analizzato la vittoria della Juventus contro il Crotone. Il mattatore della serata è stato Ronaldo, che con una doppietta ha instradato la Signora al successo dopo la brutta prova di Oporto. Reti che, come conferma il tecnico, partono sempre dagli stessi piedi, quelli di Bentancur: “Rodrigo andava cercato spesso, e lo abbiamo fatto. I gol sono giunti da situazioni simili, con lui abile a cambiare sul loro lato debole”.

Dici Bentancur, dici Porto. Ma il pensiero di Pirlo non è per nulla orientato al ritorno in Champions League: “A Verona sarà complicata, penso solo a quello e al fatto che non avremo neanche Danilo, squalificato. Al Porto ci sarà tempo per pensarci”.

Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus @imagephotoagency
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus @imagephotoagency

Juventus, Pirlo sicuro: “Possiamo muoverci meglio. Chiesa? Meglio a destra”

Come dopo ogni gara, Pirlo analizza i pro e i contro della sua Juventus. E syasera, a dispetto del risultato, non è filato tutto liscio: “Bisogna cercare di muoverci meglio a livello di squadra, non bastano i soli Ronaldo e Morata. Alvaro viene da un momento difficile, non è stato bene, e con Cristiano il gioco va sviluppato in maniera diversa. Più in ampiezza, per la precisione. Kulusevski? Giocare nella Juve e farlo nel Parma sono due cose diverse. L’anno scorso era più improntato a giocare in contropiede, qui trova più formazioni che si chiudono. Ma sta facendo bene.

Federico Chiesa, attaccante della Juventus @Image Sport
Federico Chiesa, attaccante della Juventus @Image Sport

E come lui, forse più, Federico Chiesa: “Si trova meglio a destra, anche e soprattutto per il suo modo di giocare ad affrontare l’avversario nell’uno contro uno. Anche a sinistra, tuttavia, ha giocato in maniera buona anche se non è la sua posizione naturale”.

Una Juventus solida per la maggior parte dei novanta minuti, dunque, che non perde occasione per crederci. E mette l’Inter nel mirino: “Dieci anni fa pensavo a giocare e vincere da calciatore. Ho lo stesso compito, ma direttamente dalla panchina. Cerchiamo di lottare sempre e fino alla fine, anche noi possiamo dare fastidio all’Inter“.

Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus @imagephotoagency

Juventus, riecco Ronaldo: 3-0 al Crotone

Giovanni Stroppa, allenatore del Crotone @Image Sport

Stroppa sicuro: “Crotone in partita, con la Juve non puoi improvvisare”