in

Juventus, Pirlo: “Sfida scudetto col Crotone, Dybala non ci sarà. Bentancur è deluso…”

Andrea Pirlo è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Crotone, partita abbastanza importante per i bianconeri per accorciare sulla vetta della classifica di Serie A.

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Image Sport
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Image Sport

Andrea Pirlo è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match tra Juventus e Crotone, parlando specialmente della sfida contro gli Squali e della situazione attuale in casa bianconera: “Sarà una sfida importante per continuare il cammino e per la lotta scudetto. Sappiamo che sarà una sfida difficile: il Crotone non sta passando un buon periodo, ma è una squadra che sa giocare bene a calcio. Nonostante non siano arrivati i risultati ha sempre avuto la propria filosofia, sta facendo vedere cose interessanti. Buffon partirà dall’inizio, mentre Dybala non è ancora disponibile: purtroppo le cose invece di migliorare rimangono tali, il problema al ginocchio persiste. Ramsey è disponibile, vedremo se farlo giocare dall’inizio e in quale posizione. Bentancur sta meglio, ha avuto qualche problemino ma penso sia recuperabile per domani. Che sia deluso per la gara con il Porto è normale, può capitare di sbagliare, fa parte del calcio: la partita non finisce sull’errore ma si va avanti”.

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Image Sport
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Image Sport

Juventus, Pirlo: “Col Napoli abbiamo preso goal senza subire tiri”

Pirlo ha parlato anche di Fagioli e dell’infortunio di Arthur, oltre ai momenti che sta vivendo ultimamente la Juventus: “La mancanza di Arthur si sente perché è l’unico con caratteristiche diverse. Fagioli, ci sono giocatori come lui con certe caratteristiche che si possono adattare al nostro sistema di gioco: domani, in base alla gara cercheremo di trovare la soluzione per far bene. Col presidente parliamo sempre, a Oporto era con noi. Non è intervenuto questa settimana, ma non c’era il motivo perché sapevamo di non essere stati da Juventus e di non aver bisogno di uno scossone. Col Napoli abbiamo subito goal senza prendere un tiro e non sono d’accordo sul fatto che abbiamo giocato una brutta gara, mentre col Porto potevamo fare meglio”.

Ha concluso il suo discorso con Kulusevski e il Derby tra Milan ed Inter: “Kulusevski era raffreddato, ma sta meglio: era dispiaciuto per la gara col Porto visto che non è riuscito a trovare la posizione, non è riuscito ad avere le energie giuste da mettere in campo. Lui comunque sta facendo una buona stagione, ricordiamo che è il primo anno in una grande squadra. Il Derby è una partita importante per noi perché siamo in lotta con loro in campionato. Sempre una bella partita, poi se dovesse venir fuori un pareggio meglio ancora”.

Simon Kjaer (Milan)

Milan-Inter, Kjaer: “Derby non è partita normale. Abbiamo parlato con i tifosi”

Ibrahimovic e Lukaku, confronto in Milan-Inter

Milan-Inter STREAMING GRATIS |DIRETTA LIVE no Hesgoal