in

Juventus, pressing su Locatelli: Allegri riscrive il centrocampo

La Juventus, dopo aver annunciato il ritorno in panchina di Massimiliano Allegri, sta iniziando a programmare il calciomercato per tornare a competere per lo Scudetto. L’allenatore livornese ha individuato nel centrocampo il reparto da rinforzare, ma sarà impossibile acquistare senza prima cedere

Manuel Locatelli (Sassuolo)
Manuel Locatelli (Sassuolo) @Image Sport

Le possibili cessioni

Il centrocampo della Juventus potrebbe essere soggetto a una rivoluzione. Prima di acquistare però in un momento di crisi finanziaria senza precedenti, il diktat è cedere per ottenere un tesoretto da reinvestire sul mercato. I nomi che sembrano in lista trasferimenti in casa bianconera sono tre.

Adrien Rabiot, che nonostante abbia dichiarato di essere contento a Torino, potrebbe lasciare in direzione Everton, Aaron Ramsey, in uscita a causa dei troppi infortuni che lo hanno tormentato in questi due anni ed Arthur, che – arrivato dal Barcellona nella scorsa estate nell’ambito dell’operazione che ha portato Pjanic in Catalogna – non ha mai convinto e potrebbe essere ceduto dopo una sola stagione.

Aaron Ramsey, Juventus @imagephotoagency
Aaron Ramsey, Juventus @imagephotoagency

Gli obiettivi

Solo dopo aver risolto il nodo cessioni la Juventus inizierà a programmare le entrate. Nella lista del tecnico appena sbarcato ci sarebbe il nome di Manuel Locatelli, che al Sassuolo ha fatto più che bene, mentre un recente commento di Benatia ha scatenato la pazza idea di un ritorno di Pjanic. Attenzione poi al possibile outsider Saul, come riportato dal Daily Mail. I bianconeri potrebbero approfittare dei recenti contatti per Morata ed imbastire una nuova trattativa con l’Atletico Madrid.

Ci sarà quindi un grande lavoro da fare in questa sessione di mercato per la Juventus. L’obiettivo è chiaro: costruire una rosa all’altezza per tornare a primeggiare in Italia ed in Europa. Con la mano di chi l’ambiente lo conosce alla perfezione, Massimiliano Allegri.

Sullo stesso argomento
Kessié-Chiellini, rinnovo ad un passo: i capitani restano al comando