in

Juventus, questione plusvalenze: la Consob avvia l’inchiesta

Secondo Il Fatto Quotidiano, la Consob ha avviato una “verifica ispettiva” nei confronti della Juventus in merito alle plusvalenze

Dirigenza della Juventus (Paratici, Nedved, Agnelli, Elkann) @Image Sport
Dirigenza della Juventus (Paratici, Nedved, Agnelli, Elkann) @Image Sport

La Juventus, oltre alle difficoltà in campo, deve fronteggiare anche quelle al di fuori. E nello specifico, quelle legate alla propria situazione economica. Infatti, come si apprende da Il Fatto Quotidiano, la società bianconera è finita nel mirino della Consob. L’oggetto dell’investigazione è il dato sulle plusvalenze, pilastro del bilancio della Juve degli ultimi anni.

SEGUI TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA JUVENTUS

Dell’esistenza di questa “verifica ispettiva” si è venuto a conoscenza grazie alla stessa relazione annuale del CdA bianconero, in cui a pagina 32 si afferma con una postilla che: “Con lettera in data 12 luglio 2021, la Consob ha avviato nei confronti della Società una verifica ispettiva, attualmente in corso, avente ad oggetto l’acquisizione, da parte dell’Autorità, di documentazione ed elementi informativi relativi ai proventi derivanti dalla gestione dei diritti dei calciatori”. A far indispettire la Consob è stata la differenza enorme nel dato in questione: infatti, dai 166 milioni del 2020 si è passati ai soli 30 del 2021. Un calo drastico su cui ora la stessa Consob vuole far luce.