Menu

Juventus, Sara Gama: dal campo alla vicepresidenza dei calciatori

Juventus, Sara Gama: dal campo alla vicepresidenza dei calciatori

Il calcio femminile non ha mai goduto della fama e del seguito del calcio maschile, tuttavia dopo il Mondiale del 2019 qualcosa è cambiato: c’è stato un vero e proprio boom di ascolti e di seguaci: “Come dico sempre abbiamo fatto più in cinque anni che in vent’anni di buio totale. Sono stati fatti degli investimenti e tanti club hanno creduto in noi, hanno messo dei soldi e così siamo arrivate preparate ai Mondiali del 2019“.

Sono queste le parole di uno dei volti principali del calcio femminile: la calciatrice Sara Gama, difensore della Juventus Women, bandiera della Nazionale Italiana che si è sempre messa in prima linea per difendere l’autorevolezza del calcio femminile.
Nel calcio c’è bisogno di avere dei simboli, dei giocatori che siano rappresentativi e che ispirino le ragazze e i ragazzi. Quindi simboli ce ne devono essere e mi auguro che ce ne siano sempre di più, perché vuol dire che stiamo progredendo”.

LEGGI ANCHE  Calciomercato Juventus, Giroud: Paratici sfida il Real Madrid
Sara Gama
Sara Gama, difensore della Nazionale

Sara Gama tra le 100 donne più influenti in Italia

La rivista statunitense Forbes nel 2019 l’ha inserita tra le 100 donne più influenti in Italia: capitana della Juventus e della Nazionale Italiana. “Le cose non piovono dal cielo. Quello di Francia è stato in parte un exploit e in parte una vittoria. La vittoria deriva dall’aver fatto così bene ad un mondiale, risultato assolutamente oltre le aspettative […] La mentalità deve essere competere per eccellere non per galleggiare. Bisogna stare sul pezzo” ha detto Gama sul futuro del calcio femminile, affinché si prenda atto del successo che sta riscuotendo e lo si coltivi, per mantenerlo saldo e ancorato, per creare un cultura diversa più inclusiva che dia spazio anche alle donne, in quello che spesso è un ambiente prevalentemente maschile.

A scardinare qualcuno di questi luoghi comuni, vi è certamente la lieta indiscrezione de “La Gazzetta dello Sport” secondo cui Sara Gama sarà la prima vicepresidente donna nella storia dell’Associazione italiana calciatori. L’ufficialità dovrebbe arrivare lunedì 30 Novembre, giorno delle elezioni dell’Aic. Il favorito a occupare la carica di presidente è Umberto Calcagno, il quale ha ricevuto l’ok di Leonardo Bonucci a entrare a far parte del team, insieme a Sara Gama, Davide Biondini e il d.g. Gianni Grazioli.

LEGGI ANCHE  Juventus-Napoli, le probabili formazioni: Pirlo cambia l'attacco, Gattuso punta su Petagna

Dal 2017, la calciatrice della Juventus siede nel consiglio federale in cui si è sempre battuta per il movimento femminile italiano e ha recentemente scritto un libro “La mia vita dietro un pallone” in cui racconta l’amore per il calcio, gli inizi della carriera e l’approdo alla Juventus. “Sentirsi dire per anni, da tutti, “questo non lo puoi fare”, e poi dimostrare il contrario, non ha prezzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.