Array

Keita all’Inter, Calciomercato: L’accordo è sempre più vicino

Inter – Monaco, Si riduce la distanza tra domanda e offerta per Keita Balde

Il ds Ausilio sta lavorando senza sosta per portare Keita Balde in nerazzurro. L’esterno senegalese classe ’95, in forze al Monaco, è sempre più vicino all’Inter. Se inizialmente la trattativa sembrava potesse saltare perché Candreva non gradiva essere inserito come ipotesi di scambio, ora questo ostacolo non c’è più. Infatti, l’eventuale arrivo di Keita Balde non presuppone nessuna partenza. Anche Dalbert, altro nome che era uscito per un eventuale scambio, non risulta più nella trattativa.

Come può arrivare Keita?

Ora la trattativa portata avanti dall’Inter è il prestito con diritto di riscatto. L’ostacolo qual è? Proprio il prezzo del riscatto. Il Monaco chiede 30 milioni, la stessa cifra con cui l’aveva comprato dalla Lazio, mentre i nerazzurri hanno stimato il riscatto a 26 milioni. Solo 4 milioni di differenza, dunque. Siccome il club francese non sembra voler diminuire la sua richiesta, Ausilio sembrerebbe intenzionato a superare questo stallo inserendo una percentuale sulla futura rivendita del giocatore. Con quest’aggiunta, l’accordo potrebbe andare in porto e Keita Balde si unirebbe al gruppo di Spalletti.

Mentre con il giocatore, l’Inter ha già raggiunto un accordo: un triennale a 3 milioni più bonus a stagione.

NOTIZIE PER TE

Champions League, chi il vero protagonista della prima giornata? VOTA

La prima giornata di Champions League si è conclusa, grandi risultati e grandi sorprese nei due impegni di questa settimana. Bene la Lazio e la Juventus, benissimo l'Atalanta, mentre...

Marcello Lippi dice addio: “Non farò più l’allenatore. La Juventus in Champions?”

E' stato l'ultimo allenatore ad aver vinto la Coppa del Mondo con la nazionale italiana, Marcello Lippi si racconta ai microfoni di Radio Sportiva annunciando anche un futuro mai...

Champions League, il riscatto delle italiane parte dall’Europa

Molti tifosi e amanti del calcio saranno rimasti incollati al televisore per il ritorno della Champions League. Le quattro italiane, chiamate sul palcoscenico più importante, venivano da prestazioni in...