L’addio di Calafiori ispira il Bologna: dal Betis ecco Miranda

Sarebbe quasi fatta per Juan Miranda, terzino del Betis, al Bologna: lo spagnolo arriverebbe al club gialloblù a parametro zero in seguito alla scadenza del contratto con i biancoverdi di Siviglia.

Samuel Devetak A cura di Samuel Devetak

In seguito al mancato riscatto da parte dell’Atalanta per Emil Holm, quest’ultimo è passato al Bologna, cessione che ha fruttato alle casse dello Spezia 7 milioni di euro. Dopo le fasce, i rossoblù vogliono rinforzare anche la difesa, in vista di una probabile partenza di Riccardo Calafiori, difensore che sta facendo gola soprattutto alla Juventus, ma anche ad altre big europee, tra cui il Real Madrid.

L’identikit di Miranda

Il nome scelto per la difesa sarebbe quello di Juan Miranda, terzino spagnolo classe 2000 del Real Betis. Miranda è cresciuto nelle giovanili proprio del Betis, per poi a 14 anni passare all’accademia del Barcellona. Dai blaugrana si sposta in Germania, in prestito allo Schalke, per poi tornare a vestiro biancoverde a Siviglia.

Miranda nasce come terzino sinistro, che sarebbe anche il suo ruolo naturale, tuttavia può giocare anche come centrale di difesa. Per Vincenzo Italiano il terzino spagnolo può essere un’arma in più in difesa ed ha un fisico importante: 185cm per quasi 80 chili, di piede mancino, può essere quindi pericoloso anche in chiave offensiva, soprattutto se impiegato esterno a tutta fascia.

L’interesse del Milan

Il calciatore andaluso scioglierà il contratto con il Betis oggi stesso, il 30 giugno, e da domani sarà già svincolato. Già nello scorso inverno il Milan aveva manifestato grande interesse per lo spagnolo, con l’intenzione di “prenotarselo” in vista della sessione di calciomercato estiva. Negli ultimi mesi però si è aperta la possibilità di vestire la casacca del Bologna e Miranda starebbe prendendo seriamente in considerazione questa pista, e poter giocare la Champions League è un fattore che può fare sicuramente gola al calciatore.

Si Parla di: