Lazio, attesa per Noslin: nodo sui bonus

Nella giornata di ieri c'è stato un contatto telefonico tra Lotito e Setti, ma non è ancora stato raggiunto un accordo definitivo: decisive le prossime 24 ore

Riccardo Siciliano A cura di Riccardo Siciliano

Piccolo rallentamento nella trattativa per Tijjani Noslin alla Lazio. Nella giornata di ieri era previsto un incontro a Milano in occasione dell’assemblea di Lega per Claudio Lotito e Maurizio Setti, presidente dell’Hellas Vera, ma il numero uno dei biancocelesti alla fine non è partito. I due presidenti si sono sentiti telefonicamente, ma non è arrivata l’attesa fumata bianca.

Per ragioni di bilancio, il Verona punta a chiudere la cessione entro il 30 giugno, dunque saranno decisive le prossime 24 ore. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, sarebbe stato raggiunto un principio d’accordo sulla base di 15 milioni di euro per il cartellino dell’olandese, ma mancherebbe l’intesa sui bonus e percentuali legati al prezzo.

Baroni attende Noslin

Dopo Loum Tchaouna, Marco Baroni attende il secondo rinforzo della campagna estiva e spera possa essere il jolly offensivo allenato lo scorso anno proprio al Verona. Per il calciatore sarebbe pronto un contratto fino al 30 giugno del 2029, mentre lo stipendio è in fase di discussione.

L’alternativa

Nel caso in cui l’affare non dovesse andare in porto, potrebbe esserci un ritorno di fiamma della Lazio per Boulaye Dia. A metà giugno era stato raggiunto un accordo con la Salernitana per un prestito con obbligo di riscatto a 16 milioni di euro, ma l’affare si è bloccato. Iervolino è in trattativa per le cessione del club, così i biancocelesti hanno virato con decisione su Noslin. Si allontana invece l’ipotesi Greenwood, con il Manchester United che ha rispedito al mittente la prima proposta da 20 milioni.

Si Parla di: