in

Lazio-Borussia Dortmund, la favola di Akpa Akpro

Akpà Akprò, centrocampista della Lazio, festeggia il gol del 3-1 contro il Borussia Dortmund all'esordio in Champions League @imagephotoagency
Akpà Akprò, centrocampista della Lazio, festeggia il gol del 3-1 contro il Borussia Dortmund all'esordio in Champions League @imagephotoagency

I tifosi della Lazio ricorderanno con gioia la serata di ieri, dopo 13 anni i biancocelesti affrontavano il tanto atteso ritorno in Champions League. Paura ma anche emozione aleggiavano tra i supporters dato l’alto livello dell’avversario, il Borussia Dortmund, formazione abituata a giocare nella massima competizione europea. La Lazio però ci ha sempre abituato alle sorprese e, dopo la brutta prestazione fornita con la Sampdoria, l’Aquila è tornata a volare alto sul Palcoscenico dei Grandi. Borussia strapazzato 3-1 e vittoria portata a casa con una prestazione sontuosa e magistrale. La formazione tedesca non è mai riuscita a rendersi pericolosa e i capitolini hanno, per buona parte della gara, dominato il match.

In questa notte magica però una menzione speciale va proprio all’autore dell’ultima rete laziale: Jean-Daniel Akpa Akpro, arrivato a Roma in punta di piedi dopo due stagioni alla Salernitana, altra società del patron biancoceleste Claudio Lotito. I tifosi avevano guardato con sospetto questo trasferimento o meglio non gli avevano dato proprio peso. Il ragazzo però, in ritiro, ha convinto persino il tecnico Simone Inzaghi che lo ha decretato come l’alternativa di Sergej Milinkovic-Savic. Prima dell’arrivo in Italia, il centrocampista aveva giocato con il Tolosa ma dopo una brutta pubalgia era finito svincolato e aveva meditato sul ritiro.

LEGGI ANCHE

LEGGI ANCHE  Lazio, ottavi vicini e Inzaghi commenta: "Vittoria importantissima"

Poi invece il passaggio alla Salernitana e la rinascita. Il patron Lotito si è subito legato al ragazzo ed è divenuto uno dei suoi pupilli. Esplicativa è la rabbiosa invettiva contro Giampiero Ventura, l’allora tecnico dei granata, reo di averlo sostituito venti minuti prima in un SalernitanaSpezia: “Ma guarda questo!“. Una vera e propria favola calcistica culminata ieri sera con l’esordio e il gol nella massima competizione europea: dopo una bellissima azione corale, Ciro Immobile regala l’assist vincente al compagno che, con un movimento da vero attaccante, appoggia in rete con facilità.

LEGGI ANCHE  Lazio-Zenit, la vittoria per centrare la qualificazione: Inzaghi punta sui suoi titolari

Meno di mezz’ora di gioco per il centrocampista ventottenne entrato al 67′, a cui son bastati pochi minuti per scrivere la storia. L’ultimo giocatore ad andare a segno all’esordio in Champions con la maglia della Lazio era stato un certo Simone Inzaghi, miglior marcatore in Europa per i capitolini, nella gara vinta contro il Maribor. Altra Lazio, altri tempi. Per ora il tecnico se lo coccola e a fine gara ha affermato: “Credo lo stiate sottovalutando. Si sta ritagliando uno spazio importante“.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Cristiano Ronaldo (Juventus)

Juventus, ansia per Ronaldo: ci sarà contro il Barcellona?

Tifosi Avellino

Avellino, due casi di positività al Covid-19