in

Lazio, caos tamponi: la FIGC apre un’inchiesta

Claudio Lotito, presidente della Lazio
Claudio Lotito, presidente della Lazio

L’esito dei tamponi è diventato un vero problema per la Lazio. Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha dovuto far fronte a numerose assenze nelle ultime partite contro Club Brugge e Torino a causa dei giocatori risultati positivi al Covid-19 e anche ai vari infortuni che hanno limitato ulteriormente l’ampiezza della rosa.

Alla notizia della non convocazione di Immobile, Strakosha e Lucas Leiva, secondo quanto riportato da Il Messaggero, la FIGC ha deciso di prendere in mano la situazione e analizzare i fatti. I tamponi effettuati dalla Uefa hanno rilevato dei sintomi che non permettono ai giocatori del club italiano di poter partire per la Russia in vista della gara di Champions contro lo Zenit. Sempre la Uefa, una settimana fa, non aveva concesso la partenza degli stessi tre giocatori per il Belgio che, invece, erano risultati negativi al tampone poche ore prima della gara di campionato contro il Torino.

Non è la prima volta, durante questa strana situazione causata dalla pandemia globale, che le società debbano fare i conti con dei “falsi positivi“. È capitato all’Inter con Achraf Hakimi, costretto a saltare la partita d’esordio in Champions contro i tedeschi del Borussia Monchengladbach, salvo poi scendere in campo contro il Genoa qualche giorno dopo; stessa situazione anche per Serge Gnabry, l’attaccante tedesco del Bayern Monaco risultato prima positivo, poi negativo al tampone nel giro di poche ore.

Situazione poco chiara quella della Lazio su cui proverà a far luce l’allenatore Simone Inzaghi nella consueta conferenza stampa della vigilia. I biancocelesti saranno chiamati all’ennesima prova di forza in Europa, dopo quella della settimana scorsa in Belgio, senza ovviamente i titolarissimi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

716 points
Upvote Downvote
Fabio Paratici, CFO della Juventus

Calciomercato Juventus, Paratici in Inghilterra: a gennaio si chiude l’affare

Ibrahimovic (Milan)

Milan, Zlatan Ibrahimovic in rossonero fino a 40 anni