in

Lazio, Immobile: “Bayern un premio, siamo orgogliosi”

Ciro Immobile, attaccante della Lazio, ha presentato in conferenza stampa la doppia sfida al Bayern Monaco, valida per gli ottavi di Champions League.

Ciro Immobile attaccante della Lazio @Image Sport
Ciro Immobile attaccante della Lazio @Image Sport

Ciro Immobile è atteso dall’arduo compito di superare la difesa dei Campioni d’Europa e del Mondo del Bayern Monaco, vivendo contemporaneamente un duello a distanza tra bomber con Robert Lewandowski. A fianco del suo tecnico Simone Inzaghi, l’attaccante della Lazio ha presentato l’andata degli ottavi di Champions League nella consueta conferenza stampa della vigilia. “Non vediamo l’ora di giocare questa gara, non sentiamo alcuna stanchezza”.

Anche contro la Sampdoria siamo stati bravi a non farci distrarre e portarla a casa. Da ieri siamo concentrati al 100% sul Bayern“, ha affermato Immobile, “Questa partita è un premio, abbiamo sudato tanto per poterla giocare e adesso non vediamo l’ora. Abbiamo superato un girone difficile con spesso molte defezioni. Mi ricordo di quando siamo andati a Bruges con 12 giocatori della prima squadra. Saremmo potuti arrivare anche primi, ma siamo orgogliosi di affrontare il Bayern Monaco“, ha dichiarato l’attaccante della Lazio.

Ciro Immobile, attaccante della Lazio e della Lazio @imagephotoagency
Ciro Immobile, attaccante della Lazio @imagephotoagency

Lazio, Immobile: “Critiche in Germania? Voglio solo il bene della Lazio”

La scorsa stagione per Ciro Immobile è stata senza dubbio la migliore della carriera, coronata a livello personale con la vittoria della Scarpa d’Oro, vinta davanti ad attaccanti del calibro di Cristiano Ronaldo e Lewandowski, prossimo avversario. “Avere il mio nome vicino a loro in quella classifica è un orgoglio, un premio alla carriera e a tutti i miei sacrifici. Nutro grande rispetto per entrambi. Non finirò mai di ringraziare tutti qui alla Lazio per avermi aiutato a raggiungere questo obiettivo“.

Un premio ancora non arrivato tra le mani di Immobile, il quale spera presto di poterla esporre nella propria abitazione. “No la Scarpa d’Oro non mi è ancora arrivata“, ha dichiarato il bomber della Lazio, “La sto aspettando, è stata sudata. Una cavalcata incredibile. Non sento di dover dimostrare niente ai tedeschi per le critiche ricevute a Dortmund, voglio solo il bene della Lazio. Mi dispiace non ci siano i tifosi a sostenerci“. Immobile ha infine concluso con una battuta su Lewandowski, maggiore spauracchio del Bayern Monaco. “Come detto è un onore, lo rispetto molto. Per Acerbi nessun consiglio, lo marcherà bene come già fatto in Nazionale durante Italia-Polonia. Il Leone è uno dei difensori più forti in questo momento“.

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio @Image Sport

Lazio, Inzaghi: “Bayern ingiocabile ma siamo pronti”

UEFA, a marzo si approva la nuova Champions League