Lazio-Juventus, Inzaghi: “Dovevamo sfatare il tabù e ci siamo riusciti”

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi, tecnico della Lazio

Lazio-Juventus, Inzaghi: “Siamo stati sempre in partita. Secondo tempo perfetto”

La Lazio di Simone Inzaghi vince 3-1 e vola in classifica. Settima vittoria consecutiva e successo raggiunto che contro la Juventus mancava da ben 16 anni. Queste le parole del tecnico biancoceleste a Dazn.

Sulla gara: “Dovevamo sfatare il tabù. non vincevamo da 16 anni contro la Juventus ma ce l’abbiamo fatta. I ragazzi sono stati bravissimi in tutto: gioco, concentrazione, voglia. Siamo stati sempre in partita perché con la Juventus puoi sempre prendere gol e bisogna fargli i complimenti per il gol fatto. Dovevamo rimanere in partita, ci siamo riusciti e abbiamo fatto un secondo tempo perfetto.”

Sul momento della squadra: Roma è un ambiente particolare, i tifosi ci sono stati vicino per tutta la partita, ci hanno trascinato. Dobbiamo mantenere la calma ma anche goderci momenti come questo o come a San Siro o la finale di Coppa Italia. Si parla troppo dell’ottavo posto dello scorso campionato e poco della vittoria in Coppa Italia.”

LEGGI ANCHE  Coppa Italia: bene Parma, Cagliari e Fiorentina. Lo Spezia elimina il Bologna ai supplementari

Lazio-Juventus, Inzaghi su Luis Alberto: “Non lo avrei mai tolto ma aveva un piccolo problema”

Felipe Caicedo e Simone Inzaghi
Felipe Caicedo e Simone Inzaghi, attaccante ed allenatore della Lazio

I passaggi finali dell’intervento di Inzaghi sono per la prestazione di Luis Alberto e gli episodi che hanno cambiato la partita: “Bisogna sempre mantenere gli equilibri di squadra. Luis Alberto non l’avrei cambiato ma ha avuto un problemino in settimana e sapevo che avrei dovuto toglierlo. Davanti abbiamo delle corazzate, la classifica si sta delineando è la settima vittoria di fila e dobbiamo essere molto contenti consapevoli che i giudizi cambiano in fretta. Quando incontri la Juventus affronti Dybala, Cristiano Ronaldo, Higuain all’inizio puoi essere un po’ guardingo, ma poi i ragazzi sono stati bravi a capire i momenti della partita”.

LEGGI ANCHE  Tamponi Lazio, l'esito della perizia: 2 negativi ed 1 positivo

“Tra l’espulsione di Cuadrado e il gol di Luiz Felipe penso sia stato determinante più il secondo, anche se la partita ce l’avevamo in mano siamo stati bravi a non indietreggiare e mantenere alto il pressing. I ragazzi sono bravi, si sacrificano, ci sono ragazzi che meriterebbero più spazio ma sanno che ora le scelte sono queste. Il rigore di Immobile? E’ stato bravo Szceszny.”

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Milinkovic-Savic

Lazio-Juventus 3-1, Inzaghi sfata il tabù Sarri: all’Olimpico passa la Lazio

Sarri

Lazio-Juventus, Sarri: “Espulsione esagerata, giusta l’ammonizione”