in

Lazio, nuovo caos tamponi: 3 giocatori trovati positivi

Il presidente della Lazio Claudio Lotito e il direttore sportivo Igli Tare
Il presidente della Lazio Claudio Lotito e il direttore sportivo Igli Tare

Domenica alle 12:30 la Lazio ospiterà la Juventus nella gara valida per la settima giornata di Serie A. Purtroppo però al centro della cronaca sportiva vi è ancora la bufera tamponi che sta colpendo la società biancoceleste. La vicenda era iniziata con le incongruenze riscontrate tra i risultati ottenuti dal laboratorio Synlab, a cui si affida la Uefa, e quelli ottenuti da Diagnostica Futura di Avellino, a cui si affida invece la società capitolina. Alcuni giocatori infatti, trovati positivi dai primi, sarebbero risultati negativi per i secondi con conseguenze paradossali: i calciatori che non hanno potuto partecipare alle trasferte di Champions League contro il Bruges e contro lo Zenit sono stati dichiarati disponibili per la gara di Serie A contro il Torino. La Procura Federale ha aperto un’inchiesta in merito per verificare che i laziali abbiano effettivamente rispettato tutte le procedure.

Un caso alquanto paradossale che potrebbe mettere a rischio tutta la serietà delle nuove metodologie adottate. Ora però si aggiunge un nuovo tassello alla vicenda: la Lazio, come riportato da La Gazzetta dello Sport, si sarebbe affidata ad un laboratorio terzo, il campus Biomedico, il quale avrebbe riscontrato la positività di tre giocatori. La società non ha rilasciato i nomi per motivi di privacy ma, sempre secondo il quotidiano sportivo, i calciatori coinvolti sarebbero Ciro Immobile, Lucas Leiva e Thomas Strakosha, gli stessi tre fermati dalla Uefa dopo i controlli di lunedì.

La situazione della società di Claudio Lotito sembrerebbe aggravarsi specie se venisse confermata la positività dell’attaccante campano. I tre, inoltre, non dovrebbero essere disponibili per la partita contro i bianconeri rendendo ancor più arduo il lavoro del tecnico Simone Inzaghi. La Lazio però, nel caso la Procura dovesse riscontrare il mancato rispetto del protocollo, potrebbe rischiare molto: le sanzioni infatti vanno dalla semplice ammenda all’esclusione dalla competizione. Una situazione complessa ed intricata destinata, purtroppo, a far ancora discutere.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

676 points
Upvote Downvote
Gianluca Lapadula, attaccante del Benevento @imagephotoagency

Benevento-Spezia, pronostico e streaming gratis: la Diretta LIVE Hesgoal

Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Inter, Vidal, Eriksen e la difesa: i dubbi di Antonio Conte