in

Lazio, Sarri: “Sono deluso. Immobile? I numeri contano solo per alcuni”

Le parole di Maurizio Sarri dopo la sconfitta della Lazio contro il Milan: tra i temi trattati, la difesa e il momento di Immobile

Maurizio Sarri, tecnico della Lazio @Image Sport
Maurizio Sarri, tecnico della Lazio @Image Sport

La delusione è il sentimento più leggibile sul volto di Maurizio Sarri. Il tecnico della Lazio ha commentato la sconfitta contro il Milan a DAZN: “Errori in difesa? Scelte individuali, dipende da come il difensore si sente di intervenire in quel momento. Abbiamo aspettato troppo il Milan nella nostra metà campo, non l’avevamo preparata così. Ma i miei calciatori non erano abituati a questo, pian piano ci arriveremo”.

[irp]

ERRORI – “Chiaramente, la partita è diversa dall’allenamento. Cosa deve fare la squadra? Deve avere il coraggio di difendere nella metà campo avversaria. Così rischiamo di perdere senza neanche giocare il nostro calcio. Dopo una sosta, c’è sempre un’incognita: dagli obiettivi diversi ai ritorni a ridosso della gara di campionato. Anche la componente mentale conta, soprattutto per noi che non siamo ancora ben definiti come fisionomia”

IMMOBILE – “Immobile? Penso che non siete normali nel criticare Ciro. I suoi numeri parlano da soli. L’Italia o la Francia vincevano Mondiali con punte che hanno segnato molto meno di lui. Evidentemente, i numeri contano più per qualcuno che per qualcun altro“.