Joaquin Correa, attaccante della Lazio @imagephotoagency
in

Lazio, tocca ancora a Correa: l’uomo delle grandi occasioni

La Lazio sta lottando per entrare a far parte delle quattro squadre italiane che parteciperanno alla prossima Uefa Champions League e ha trovato in Correa l’uomo in più per questo sprint finale, soprattutto perché l’argentino alza il proprio livello quando la posta in palio è maggiore, dimostrando grande personalità

La stagione di Correa

La stagione di Correa è stata leggermente limitata da alcuni acciacchi di troppo, i quali si sono fatti sentire maggiormente a causa delle numerose partite in calendario in questa stagione. Ciò ha costretto il tecnico Simone Inzaghi a preservarlo anche quando era a disposizione e a doverne fare a meno dovendo reinventare l’attacco biancoceleste. In campionato ha giocato 24 partite segnando 6 gol e fornendo 4 assist, invece in Champions è stato a dir poco sempre presente. Infatti, ha addirittura alzato il suo livello facendo registrare 3 gol e 2 assist in 8 gettoni, diventando uno dei protagonisti delle notti europee laziali.

Joaquin Correa, attaccante della Lazio @Image Sport
Joaquin Correa, attaccante della Lazio @Image Sport

Juventus, Milan, Bayern Monaco

La peculiarità di Correa è quella di riuscire ad alzare il proprio livello in base all’avversario che ha di fronte. Una tendenza che fa bene alla Lazio contro avversari di spessore, ma spesso lo intenerisce in gare più abbordabili. La dimostrazione più lampante sono i gol rifilati a Juventus, Milan e Bayern Monaco, contro le quali il Tucu è riuscito a esprimere al massimo le proprie qualità.

Inoltre, il fantasista argentino riesce a elevare anche le caratteristiche dei propri compagni all’interno del sistema Lazio. Basti pensare alle migliori partite di Immobile di questa stagione e cercare quale fosse il suo partner offensivo, perché Correa non è solo un grande agonista, ma anche un grande uomo spogliatoio e sa benissimo quando cercare la gloria personale e quando aiutare un compagno a uscire da un periodo delicato.

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio @Image Sport
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio @Image Sport

Lo sprint finale targato Correa

La Lazio vuole qualificarsi alla prossima Champions League. E, per riuscirci, dovrà anche sfruttare gli scontri diretti che ci saranno tra le proprie rivali per agguantare il quarto posto, obiettivo alla portata soprattutto perché la sfida più insidiosa è rappresentata dal derby con la Roma della 37esima giornata, data che Correa avrà sicuramente cerchiato di rosso.

La maggior parte delle partite che aspettano i biancocelesti è contro squadre che lottano per non retrocedere e per questo motivo servirà un uomo in più per riuscire a portare a casa i tre punti e continuare a sperare nella rimonta, per questo motivo Correa scalpita ed è pronto a portare i propri compagni nelle zone nobili della classifica di Serie A. Anche se ciò vorrà significa essere decisivo contro avversari meno ingombranti.

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo @imagephotoagency

Sassuolo, De Zerbi risponde: “Quando saprò il mio futuro, lo dirò a tutti”

Lask Linz

Violate le norme anti-Covid: LASK Linz penalizzato di 12 punti