Lazio-Torino, la pantomima dell’Olimpico porterà al ricorso

Lazio-Torino, probabile 3-0 a tavolino: venerdì la Giustizia sportiva poi, al limite, sarà ricorso

Lazio-Torino
Lazio-Torino

Dicesi pantomima: Azione scenica muta, caratterizzata da una successione di gesti e di atteggiamenti, o anche da una danza più o meno sfrenata, a carattere farsesco. E c’è poco da dire rispetto a quanto visto oggi in campo allo Stadio Olimpico di Roma mentre la Lazio di Simone Inzaghi attendeva l’arrivo della squadra granata “pronta a disputare sul terreno di gioco la sfida di anticipo della 25° giornata di Serie A”. E non c’è stato clamore affatto quando la squadra allenata da mister Nicola non si è presentata allo Stadio, con alcuni interpreti della formazione laziale che, in attesa di un miraggio o di un miracolo, partecipava alle rituali fasi di riscaldamento (anche se solo a tratti) mentre altri restavano accomodati in panchina, magari presi da noia e delusione.

Lega vs Covid: la spunta la ASL

Una delusione già ampiamente annunciata, per il calcio che ha dovuto far finta di aspettare l’evento sportivo regolarmente aggiunto per il programma di oggi e, torniamo alla pantomima, l’attesa straziante non ha potuto impedire all’arbitro Piccinini di fischiare il triplice fischio finale con ben ’45 minuti di anticipo. Lazio-Torino, dunque, finirà in tribunale (ma solo nella giornata di venerdì) con la Giustizia sportiva che dovrà valutare la situazione e decidere se replicare la sfida o concedere la sudata vittoria ai biancocelesti, che uscirebbero comunque soddisfatti ( in senso di classifica) dalla disputa e con ben 3 reti in più sul proprio score stagionale.

Spazio alle ipotesi

E questa sarebbe solo la prima ipotesi, la più scontata, così come in prima battuta successe poco prima dell’ultimo Natale quando a Torino, stavolta all’Alianz, non si presentava la squadra allenata da mister Gattuso. Poi fu il ricorso, che dispose le indagini e che portò al definitivo rinvio della gara. Per Lazio-Torino potrebbe succedere lo stesso, perché il 3-0 sembra orami scontato, così come il ricorso del Presidente Cairo che dopo il danno (deciso dalla ASL) non vorrà anche dover sudare la beffa (quella del punto di penalizzazione in classifica). In attesa dei verdetti, insomma, la pantomima dell’Olimpico ha raccontato l’ultimo supplizio: il covid vince sempre e con 3 gol di scarto per giunta.

Dejan Kulusevski, attaccante della Juventus @imagephotoagency

Juventus-Spezia, arriva la conferma: Kulusevski al fianco di Ronaldo

Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus @Image Sport

Juventus Spezia streaming gratis | Dove vederla in diretta Hesgoal