Lega Pro, Trapani-Casertana rinviata: il capitano Evacuo protesta contro Pellini

Il Trapani, dopo la pausa estiva, ha effettuato solo due allenamenti prima della ripresa del campionato. I problemi finanziari del club gestito da Gianluca Pellino potrebbero condizionare il normale svolgimento del campionato di Lega Pro dei granata. Secondo quanto raccontato in un’intervista a TuttoC.com, dal Capitano e attaccante del Trapani Felice Evacuo, la prima partita sarebbe stata posticipata dal direttore di gara a causa dell’irregolarità nella documentazione presentata proprio dai Granata.

Gli Ispettori della Procura Federale e della Lega Pro avrebbero sottolineato la mancata registrazione del tecnico e del medico sociale del club. Le richieste di iscrizione sarebbero state inviate sabato 26 settembre, quando gli uffici della Lega Pro erano però chiusi. Evacuo ha confermato di aver avuto una discussione sul campo da gioco con il neo-presidente Pellino: “Ho litigato col presidente perché cercava di incolpare della cosa il dottore Mazzarella che è in malattia e che da 45 anni lavora praticamente gratis per il Trapani. Da quando è arrivato se l’è presa con tutti, prima con i calciatori sindacalisti, poi con i tifosi violenti che avevano impedito gli allenamenti, poi con i dipendenti che si erano coalizzati contro di lui e anche con la gestione precedente“.

Secondo quanto sostiene Evacuo, a questo punto il futuro del Trapani diventa sempre più incerto: “Il futuro non lo possiamo sapere perché non si sa se potremo allenarci domani. Questa gestione è demenziale e suicida, è stato ignobile, umiliante, squallido e vergognoso arrivare a non disputare un match per un motivo come quello odierno. Una roba del genere significa falsare un campionato. Noi da professionisti domani dovremmo allenarci ma non so se la società sarà in grado di organizzare l’allenamento. Considerando che, con l’assenza odierna del responsabile sanitario, oltre a non ottemperare al regolamento non è stato rispettato nemmeno il protocollo Covid“.