Menu

Leicester e la favola con Ranieri: Davide contro Golia

Leicester, sognare è lecito: Vardy e Schmeichel preparano la nuova impresa?

Il pareggio nel big match di Premier League tra il Manchester City e il Liverpool (al rigore di Salah ha risposto Gabriel Jesus) e la contemporanea vittoria del Leicester 1-0 sul Wolves hanno permesso alle Foxes di arrivare alla sosta delle nazionali in vetta alla classifica di Premier League. La prima posizione, anche se temporanea, fa tornare subito alla mente qualche anno fa quando Claudio Ranieri condusse la squadra alla vittoria di un primo e storico titolo nella massima serie inglese.

Dopo aver guidato la squadra alla salvezza l’anno precedente, nel 2016 Sir Claudio riuscì in una emozionante e romantica impresa, grazie anche ai passi falsi delle avversarie. Dopo quell’impresa la storia della squadra della cittadina delle Midlands Orientali è cambiata radicalmente. Dal gruppetto delle squadre annualmente in lotta per la salvezza, è passata infatti alla cerchia delle big inglesi. A dimostrazione che è stata una impresa, certo, ma colta al volo per progettare un glorioso futuro.

Leicester sognare è possibile? Già c’è chi sa come fare

A rendere possibile questo sogno non può che esserci la vecchia guardia: coloro che già una volta sono riusciti nell’impresa. Kasper Schmeichel e Jamie Vardy, il portiere danese e l’ex operaio di Sheffield con la loro esperienza e il loro carisma da anni trascinano la squadra a suon di gol e parate. Il bomber inglese, già decisivo con i suoi 24 gol nella stagione 2015/16, con le 8 marcature stagionali è autore del 41% delle marcature delle Foxes.

Parte del merito, come lo fu a suo tempo per Ranieri, va anche all’allenatore Brendan Rodgers. Il manager nordirlandese, spesso sottovalutato, ha invece una preparazione e un’esperienza seconde a nessuno: nel 2011 riuscì a portare lo Swansea alla prima storica promozione nella massima serie, terminando la stagione d’esordio a metà classifica. Nel 2012 si trasferì al Liverpool, e alla seconda stagione sulla panchina dei Reds, portò la squadra ad un soffio dal titolo segnando ben 101 gol e vincendo il premio di miglior allenatore dell’anno in Premier League.

Brendan Rodgers, tecnico del Leicester
Brendan Rodgers, tecnico del Leicester

E ora, all’inizio di questa stagione, la sua squadra è in testa alla classifica, con un record migliore rispetto a quello del Leicester 2015/16. Nonostante l’ottimo inizio l’allenatore cerca di mantenere un profilo cauto: “È presto per guardare alla classifica, stiamo facendo bene, la sfida sarà rimanere a questo livello per tutta la stagione”. Il Leicester dei miracoli sembra però essere tornato in questo inizio di stagione, e sembra proprio non voler smettere di sognare.

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.