Ligue 1, Lens-Angers 3-0: Haise vola al 2° posto in classifica

Il Lens archivia la pratica Angers con un netto 3-0: altra vittoria per Haise che vola al 2° posto in Ligue 1

Alessandro Camardo
2 Min di lettura

SEGUICI SUI SOCIAL

Non sembra volersi fermare la marcia trionfale del Lens che dopo le 4 sberle rifilate al Clermont nello scorso turno, ne rifila 3 al malcapitato Angers, nell’incontro valido per il 28° capitolo di Ligue 1. Allo stadio Bollaert-Delelis i padroni di casa passano in vantaggio dopo 26′ con l’ex Udinese Seko Fofana, bravo a capitalizzare in rete l’invito di Abdul Samed.

Seko Fofana (Lens) @livephotosport
Seko Fofana (Lens) @livephotosport

Il raddoppio degli uomini allenati da Franck Haise arriva 4′ più tardi con il solito Openda, che insacca alle spalle di Bernardoni il pallone del momentaneo 2-0. Al 46′ è ancora l’attaccante belga a calare il tris con il gol che fissa il risultato sul definitivo 3-0.

Ligue 1, il Lens vola al 2° posto: Angers sempre più ultimo

Con quella di oggi, il Lens centra la sua 16ª vittoria in questa Ligue 1 e si porta momentaneamente al 2° posto in classifica con 58 punti a +1 sul Marsiglia terzo, impegnato nella giornata di domani sul difficile campo di un Reims che è reduce da 19 partite di campionato in cui non ha conosciuto la parola sconfitta. Al rientro dalla sosta, la squadra di Haise se la vedrà contro il Rennes nel match del Roazhon Park in programma il prossimo 1 aprile.

Lois Openda, Lens - @livephotosport
Lois Openda, Lens – @livephotosport

Sprofonda sempre di più in classifica invece l’Angers, fanalino di coda con appena 10 punti raccolti, a -13 dall’ultimo posto valevole per la permanenza in massima serie. Con quella odierna, la squadra di Dujeux incassa la 22ª sconfitta in questo campionato, la 5ª consecutiva.

I bianconeri non vincono in Ligue 1 addirittura dallo scorso 18 settembre, nello 0-1 sul campo del Nizza. Saranno proprio i rossoneri a fare visita all’Angers nel prossimo turno di campionato, in quella che per Dujeux potrebbe rappresentare l’ultima spiaggia per tentare una salvezza quanto mai disperata.

Condividi questo articolo