Luis Muriel (Atalanta) @Image Sport

Luis Muriel: croce e delizia che incanta le big

Rimbalzano le voci che vorrebbero Luis Muriel vestire ancora una maglia nerazzurra, ma qualche chilometro più in là di Bergamo; la stessa Bergamo dove il colombiano sta vivendo il miglior periodo di forma della sua carriera. A quasi 30 anni è arrivato il momento della consacrazione?

Prototipo sudamericano

Luis Muriel si forma calcisticamente nell’Atletico Junior, mostrando sin dalle prime uscite con i pari età tutto il suo bagaglio tecnico: velocità, fisicità, dribbling ubriacanti. Lo nota il Deportivo Cali che a 17 anni lo aggrega in Primavera e soltanto un anno dopo lo lancia nella mischia dei grandi. Muriel ha da poco compiuto la maggiore età, eppure tra Torneo di Apertura e di Clausura totalizza 9 gol in 11 presenze. Si accendono le sirene di diversi club europei, ma la caparbietà della rete scouting dell’Udinese lo porta in bianconero passando dalla succursale Granada per familiarizzare con una dimensione di calcio differente. Arrivato in Italia, il talento colombiano si fa notare con la maglia del Lecce (in prestito secco dall’Udinese) sin dalle prime battute del campionato. Metterà a segno 7 gol in 29 presenze, eppure sembra avere di fronte il prototipo sudamericano: pigro e svogliato, ma con una classe cristallina.

Muriel e Zapata, attaccanti dell'Atalanta
Muriel e Zapata, attaccanti dell’Atalanta

Parabola discendente

Dopo l’apprendistato pugliese, Muriel viene richiamato alla casa madre per affiancare Totò Di Natale in una stagione molto importante per i friulani. L’ambiente bianconero è galvanizzato dal giovane colombiano, il quale non tradisce del tutto le aspettative con 11 gol in 22 presenze di campionato. Ciò che non convince appieno mister Guidolin sono i suoi problemi con il peso forma, che ne condizionano inevitabilmente la resa atletica. Muriel vestirà la maglia dell’Udinese per altre due stagioni senza infamia e senza lode, al punto da passare in prestito alla Sampdoria. In terra ligure rimane tre stagioni tra giocate d’alto bordo e comportamenti discutibili. Il Siviglia, però, decide di scommettere sul 26enne ancora alla ricerca della grande occasione. In Spagna perde presto il posto da titolare, segnando poco e steccando le partite in cui bisognava dimostrare di esserci. La sua parabola discendente si conclude alla Fiorentina con 19 presenze e 6 reti.

Luis Muriel, attaccante dell'Atalanta
Luis Muriel, attaccante dell’Atalanta @imagephotoagency

La rinascita

Risolto il prestito in maglia viola, il Siviglia mette sul mercato la sua scommessa mancata. Ne approfitta l’Atalanta, che lo acquista per 15 milioni più bonus. L’impatto di Muriel con la maglia orobica è devastante: 11 gol da subentrato che lo fanno entrare nella storia della Serie A. A fine stagione saranno 18 le reti complessive su 34 partite. Ad oggi le reti segnate sono ancora 18, con ancora otto giornate di campionato in cui poter rinascere ed incantare le big.

Paulo Fonseca, allenatore della Roma @imagephotoagency

Roma, Fonseca: “Vittoria importante, ma qualificazione aperta. Critiche? Le accetto, ma…

Paulo Dybala, attaccante della Juventus @imagephotoagency

Verso Juventus-Genoa: sfida Dybala-Morata, rebus per Pirlo