Maiorca-Real Madrid, insulti razzisti a Vinicius: LaLiga apre un’indagine

Vinicius Junior bersaglio di insulti razzisti durante la gara di LaLiga tra Maiorca e Real Madrid: aperta un'indagine per individuare i colpevoli e prendere provvedimenti

Alexandru Craiciu
1 Min di lettura

SEGUICI SUI SOCIAL

Nella giornata di ieri, domenica 5 febbraio, all’Estadio de Son Moix è andata in scena la gara valida per la ventesima giornata di LaLiga tra Maiorca e Real Madrid, vinta dai padroni di casa col risultato di uno a zero grazie all’autogol del difensore Nacho Fernandez. Durante il match però, i tifosi dei Piratas hanno rivolto diversi insulti razzisti a Vinicius Junior, calciatore offensivo delle Merengues, il quale ha risposto loro mostrando svariate volte lo stemma dei Blancos.

In seguito a tali eventi, ovviamente inaccettabili, la federazione spagnola di calcio ha prontamente rilasciato un comunicato: “Visto ciò che è accaduto nella partita Maiorca-Real Madrid, durante la quale sono stati riservati insulti razzisti intollerabili nei confronti di Vinicius Junior, calciatore del Real Madrid, LaLiga sta mettendo a disposizione i mezzi tecnici e sta lavorando col Maiorca per identificare i responsabili e adottare i provvedimenti legali ritenuti opportuni”.

Condividi questo articolo