in

Manchester United, Ronaldo: “Non voglio giocare per arrivare settimo”

Cristiano Ronaldo si è lamentato del piazzamento del Manchester United, che si aggira intorno al settimo posto

Ronaldo (Manchester United)
Ronaldo(Manchester United)

Si alimentano le voci di calciomercato con Cristiano Ronaldo che ha continuato a parlare del suo mal di pancia al Manchester United ai microfoni di Sky Sports UK: Sinceramente non è facile. Abbiamo avuto Solskjaer, poi Carrick, poi questo nuovo allenatore. È difficile quando si cambia così tanto, è sempre difficile. Il portoghese poi aggiunge sull’addio di Solskjaer: È sempre triste e dura. Ole ha giocato con me prima e ora era il mio allenatore. Una persona fantastica. Quando se n’è andato, tutti erano tristi, ma fa parte del calcio. Quando le cose non vanno come vuole il club, il club deve cambiare. Mi ha deluso, ma dobbiamo capire. È stato difficile, ma la vita va avanti.

Ronaldo ha anche parlato dei suoi obiettivi a breve termine: Non accetto che la nostra mentalità sia inferiore a quella di essere tra i primi tre in Premier League. Non voglio essere qui per essere al sesto, settimo o quinto posto. Sono qui per provare a vincere, per competere. Siamo in grado di cambiare le cose ora. Conosco la strada, ma non la citerò qui perché non credo sia corretto.