in

Maradona, “grave crisi d’astinenza”: l’alcool è il problema

Diego Armando Maradona, ex giocatore del Napoli e allenatore del Gimnasia La Plata
Diego Armando Maradona, ex giocatore del Napoli e allenatore del Gimnasia La Plata

Gli errori del passato si pagano sempre ma il problema più grade che riguarda Diego Armando Maradona è che questi potrebbero non essere gli unici. Il ricovero e l’operazione al cervello effettuata qualche giorno fa, stanno progredendo in maniera positiva e ora i dubbi più importanti non riguardano tanto i postumi dell’intervento, quanto l’astinenza da quei vizi che sembravano essersi allontanati dalla vita del Diez dopo il ricovero a Cuba di qualche anno fa.

LEGGI ANCHE  Calcio in lutto: è morto Papa Boupa Diop, l'eroe del Senegal 2002

Maradona sta reagendo bene alle cure post operatorie ma ha presentato comportamenti riconducibili a crisi d’astinenza” che, secondo l’attuale medico personale dell’argentino, “sarebbero riconducibili ai vizi del passato”. C’è chi, però, ha un parere contrario che certificherebbe ancora una volta la debolezza mentale di un uomo afflitto dai vizi.Diego ha sostituito la droga con l’alcool” queste sono le parola di Diego Cahe, ex medico del Pibe de Oro che lo seguì personalmente nel lungo periodo della disintossicazione. “La situazione è molto simile a quella di qualche anno fa, a quella di Cuba per capirci” quando Maradona si ricoverò per combattere la sua dipendenza dalle droghe.

Diego Armando Maradona, ex giocatore del Napoli e allenatore del Gimnasia La Plata
Diego Armando Maradona, ex giocatore del Napoli e allenatore del Gimnasia La Plata

Ora il male potrebbe essere un altro e ben più dannoso del precedente. L’età e i postumi di una vita condotta sul filo del rasoio, fra un eccesso e l’altro, potrebbero farsi sentire in un momento così delicato. Il mondo del calcio ovviamente è dalla sua parte ma i medici avrebbero paura di quelle reazioni “tipiche delle crisi d’astinenza”.

LEGGI ANCHE  Wolverhampton, Jimenez operato per frattura al cranio

Nel frattempo, secondo quanto riporta La Gazzetta dello SportLuque, il medico curante, e l’equipe che cura Maradona starebbero studiando diverse opzioni per la lunga riabilitazione. Molte strutture in Venezuela e a Cuba sarebbero disposte ad ospitare il Diez ma i medici preferirebbero evitare lunghi viaggi, motivo per cui, almeno per il momento, Maradona resterà in ospedale.

Vota Articolo

716 points
Upvote Downvote
Arturo Vidal (Inter)

Inter, Vidal sicuro: “Scudetto? Sono venuto qui per vincere…”

Gigi Riva, ex attaccante del Cagliari

Il Cagliari omaggia Gigi Riva per i suoi 76 anni: il simbolo di un calcio d’altri tempi