Menu

I selfie con la salma di Maradona

Maradona, Selfie senza “VERGOGNA”: caccia ai responsabili

E’ una vergogna, vogliamo iniziare in questo modo. Sono le sfaccettature dell’umanità a ricordarci quanto triste può essere un Mondo al quale non bastano, evidentemente, le vittime di una pandemia che porta morti ogni giorno da ormai 9 mesi, quando si parla di rimpinzare le tasche, quando si tratta di fare economia sulla disgrazia. Diego Armando Maradona muore per la sua famiglia, prima di tutto, ma se ne va anche per la storia che ha già raccontato ampiamente le gesta e le imprese di chi il pallone lo accarezzava come nessun altro al Mondo e come nessun altro nel tempo ha saputo dedicare. A noi che parliamo di calcio, a voi che lo guardate, a tutti quanti che amano questo sport. E poi rieccola li l’insana umanità, pronta a fare male soprattutto quando sono le disgrazie a raccontarci la storia.

Diego se ne è andato e sono passate appena 24 ore; ed il dolore dei familiari, il dolore del Mondo non ha fermato i soliti imbecilli che hanno voluto raccontare “la loro storia” con immagini che potevano certo essere evitate. Non per la banalità delle foto, perché se Diego ha gli occhi chiusi, per noi che lo vogliamo ricordare, significa che sta solo dormendo dopo l’ultima gara sul campo in cui ha dato tutto, come sempre, ma perché rigettano senza alcun rispetto le richieste della famiglia e, al tempo stesso, le lacrime della gente che lo ha amato, negli anni. Come a Napoli, come in Argentina, come in ogni dove.

E questi imbecilli, nonostante il divieto delle figlie di Diego, Dalma e Giannina, che avevano imposto fermamente alcuna autopsia per non finire nel solito gioco malefico dei social network, che con le immagini ci campa e che fa campare i soliti sciacalli, si scattano due foto con la salma del campione, sorridendo per favorire i Follower che li seguono. Una vergogna per il mondo e per le tasche, perché possono valere milioni le foto di Diego morto. Lo rivela anche il giornalista Jorge Rial che dichiara: “C’è molta paura, e la famiglia ha ragione in questo, che ci sia una foto . Una foto del corpo di Diego vale milioni”.

Parole che tentavano di fermare qualsiasi opportunità, ma che non poteva arrivare a chi del corpo di Diego doveva occuparsi per regalare all’amore della gente l’ultimo saluto. I dipendenti delle pompe funebri Pinier sorridono (gli imbecilli) e accarezzano il campione “mentre dorme” e le foto fanno il giro del mondo. Ed è una vergogna, questo è certo.

A leggere la Gazzetta, oggi, si legge di indagini già intraprese verso i responsabili delle immagini; licenziamenti già arrivati ed infatti, si legge, le persone che potete osservare sono già state cacciate via dall’ultimo posto di lavoro e, a detta dell’avvocato del Pibe de Oro, Matias Morla “i colpevoli di un atto oltraggioso e aberrante” verranno trovati e denunciati; ed è giusto, aggiungiamo noi. Una parola, solo una per descrivere l’insana umanità: VERGOGNA! Ciao Diego, riposa in pace.

Morte Maradona (Argentina)
Morte Maradona (Argentina)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.