in

Maradona, spunta l’ultima intervista prima della morte

Il quotidiano argentino Clarin ha pubblicato l’ultima intervista che Diego Armando Maradona ha rilasciato prima della sua morte

Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona, ex attaccante del Napoli e della nazionale argentina

A quasi un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre del 2020, il quotidiano argentino Clarin, recentemente attaccato con lancio di molotov da ignoti, ha pubblicato l’ultima intervista del leggendario campione, rilasciata proprio allo stesso giornale in occasione del compleanno del Pibe de Oro il 30 ottobre dello scorso anno. “Io sarò eternamente grato alla gente, mi sorprendono ogni giorno. Quello che ho vissuto al mio ritorno nel calcio argentino non lo dimenticherò mai. Ha superato ogni mia immaginazione. A volte mi chiedo se la gente continuerà ad amarmi, – prosegue Maradona – se continueranno a sentire la stessa emozione … ma quando sono entrato nel campo del Gimnasia (ultima squadra per la quale ha allenato) il giorno della presentazione ho sentito che l’amore della gente non sarebbe mai finito”.


Scarica la nostra App


La mano de Dios ha poi proseguito parlando di ciò che il calcio ha dato alla sua vita: “Sono stato e sono molto felice. Il calcio mi ha dato tutto quello che ho, più di quello che avrei immaginato, ma oggi tutto questo è già passato, sto bene e quello che mi fa soffrire di più è non poter avere più vicino i miei genitori. Ho sempre espresso questo desiderio, un giorno in più con la Tota, ma so che dal cielo è orgogliosa di me e che è stata molto felice”. Nell’ultimo passaggio della sua intervista, Maradona parla anche del Covid, che al tempo stringeva tutto il sud america in una stretta mortale: “Il mio desiderio è che passi quanto prima questa pandemia e che la mia Argentina possa andare avanti”.