in

Mercato allenatori, quanti incroci di panchine: il punto su tutta la Serie A

Si preannuncia un’estate caldissima in tema di mercato allenatori. Nelle ultime stagioni mai come quest’anno così tante big di Serie A possono cambiare il proprio allenatore: ecco la situazione delle 20 squadre del campionato

Sarri e Gasperini
Maurizio Sarri e Gian Piero Gasperini, rispettivamente allenatori di Juventus e Atalanta - Photo by @imagephotoagency

Serie A: Juve conferma Pirlo a tempo, Gattuso ai saluti

Il domino delle panchine delle big di Serie A si preannuncia interessante come mai da molti anni a questa parte. Sono tanti infatti gli allenatori in bilico anche sulle panchine delle squadre più prestigiose del nostro campionato, come analizzato dal Corriere dello Sport. Escludendo l’Inter, con il condottiero Antonio Conte saldo sulla panchina salvo ribaltoni inaspettati, ed anche il Milan, convinto di proseguire nel progetto Stefano Pioli, le altre società di alta classifica non sembrano avere in questo momento molte certezze. La Juventus ha più volte confermato Andrea Pirlo, ma se la stagione dovesse precipitare, allora un nuovo cambio dopo appena una stagione non sarebbe da escludere. La suggestione Massimiliano Allegri è tornata a farsi viva con insistenza negli ultimi giorni, sebbene sia una pista molto complicata. Ecco perché non sarebbero da escludere i nomi di Gian Piero Gasperini e Simone Inzaghi, entrambi tutt’altro che sicuri di continuare le loro già lunghe avventure sulle panchine di Atalanta e Lazio. Simone Inzaghi sarebbe anche tra i preferiti di De Laurentiis per la panchina del Napoli, causa complicato rapporto con Gattuso. Il club azzurro ragionerebbe anche su Paulo Fonseca e Luciano Spalletti, senza tralasciare gli outsiders Juric, De Zerbi e Italiano. Porte chiuse invece di Benitez al suo ritorno a Napoli.

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @ Image Sport
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @ Image Sport

Roma e Lazio studiano ribaltoni: salde la maggior parte delle altre di Serie A

Come detto il Napoli, tra i tani nomi, vaglierebbe anche le ipotesi Fonseca e Inzaghi. Le due romane infatti sono tutt’altro che certe di proseguire con i rispettivi tecnici. I Friedkin non sarebbero del tutto contenti della gestione della Roma da parte del tecnico portoghese, con Maurizio Sarri in questo momento favorito alla sostituzione. I contatti ci sono stati e la destinazione sarebbe gradita più di un eventuale approdo alla Fiorentina. Nel caso di Champions però Fonseca vedrebbe il proprio contratto rinnovato automaticamente con cifre al rialzo. Ecco dunque che a quel punto lo scenario potrebbe cambiare. Gasperini resta l’outsider in ottica giallorossa, Nagelsmann prospettiva affascinante ma non facilmente designabile. Passando alla Lazio, Inzaghi non sembra convintissimo di rinnovare il contratto in scadenza e potrebbe lasciare la Capitale. Lotito avrebbe intanto consultato possibili sostituti: il primo è Luca Gotti, bravo nel suo lavoro con l’Udinese, l’altro invece sarebbe Sinisa Mihajlovic, già vicino al biancoceleste in passato. Scendendo in basso in classifica troviamo panchine molto più salde. Veleggiano verso la conferma tranquilla Ballardini al Genoa e Ranieri alla Sampdoria. Eccezion fatta per eventuali chiamate dalle big, De Zerbi e Italiano resteranno a Sassuolo e Spezia, Luca Gotti all’Udinese, Filippo Inzaghi vuole restare al Benevento, così come Mihajlovic al Bologna e Juric a Verona. Cosmi si gioca il rinnovo per fare la B con il Crotone, D’Aversa e Semplici sembrano quelli più saldi a prescindere dalla categoria, mentre in forte dubbio sarebbe Nicola a Torino. Iachini è tornato alla Fiorentina per sostituire Prandelli ma a fine stagione lascerà nuovamente la Viola: Sarri si allontana, il primo della lista sarebbe Gennaro Gattuso.

Davide Nicola, allenatore del Torino @ImageSport

Torino, Singo ed Ansaldi al servizio di Nicola: la salvezza passa dai cross

Sandro Tonali, centrocampista del Milan @imagephotoagency

Italia U21, Europei al via: spazio a Tonali e Scamacca