in

Milan, Antonio Nocerino in ESCLUSIVA a FN24: “Pirlo è competente e può allenare la Juventus. E su Napoli-Milan…”

Antonio Nocerino
Antonio Nocerino, l'ex centrocampista del Milan ai nostri microfoni

L’ex centrocampista di Palermo e Milan, Antonio Nocerino, è intervenuto in diretta a FootballNews24 parlando del suo passato e della presente Serie A. L’ex calciatore è stato raggiunto da una serie di domande sul suo momento personale ma anche sulle sue considerazioni in merito al campionato in corso. Ecco le sue parole: “Sto studiando per diventare allenatore UEFA A e avendo la fortuna di parlare un pò di inglese e spagnolo sono aperto a qualunque tipo di offerta mi arriverebbe. Non amo stare dietro ad una scrivania ma preferisco stare in campo”.

Su Andrea Pirlo allenatore della Juventus: “Io sono più per i competenti che per gli esperti. Per i calciatori funziona come per gli allenatori. Pirlo ha tanta competenza e sono contento che lui abbia avuto questa opportunità, perché non tutti hanno l’occasione di allenare la Juventus pur essendo esperto. Sono d’accordo che i calciatori a fine carriera facciano gli allenatori se sono già pronti. Fare il calciatore non è fare l’allenatore e io non farò mai quello che odiavo dei miei allenatori. La cosa fondamentale è non dire una cosa e farne un’altra”.

Napoli-Milan
Napoli-Milan

Sulla sfida tra Napoli e Milan: “Il Milan con l’arrivo di Ibrahimović ha cambiato mentalità ed è una squadra molto forte che se la può giocare con tutti. Il Napoli è forte e ha un allenatore che non molla un centimetro. L’obiettivo per loro è la Champions ma conoscendo Gattuso gli azzurri avranno una continuità importante. Sarà una grande sfida ma giocare al San Paolo senza tifosi non è la stessa cosa”.

Sulla Nazionale di Roberto Mancini: “La nostra è una grande Nazionale che ha vinto 4 mondiali e dopo lo scivolone a San Siro contro la Svezia queste prestazione sono una grande prova di reazione. Noi giochiamo bene e i calciatori in campo si divertono. Io studio la Nazionale per imparare ad allenare”.

Continua poi sulle candidate alla vittoria del campionato e sul Benevento dell’ex compagno Inzaghi: “La Juventus insieme a Inter e Napoli. Nerazzurri e partenopei hanno giocatori importanti, ma il loro punto di forza sono gli allenatori. Gattuso e Conte non hanno mai voglia di perdere”. Sui campani“La Serie B non è la A. Il Benevento ha giocatori importanti come Glik, Maggio e lo stesso Lapadula che sono molto esperti e mi auguro che possano salvarsi ma non sarà una passeggiata. In Serie A basta lasciare un centimetro ad un attaccante, mentre in B qualche errore te lo puoi permettere e questo Inzaghi lo sa”.

Vota Articolo

412 points
Upvote Downvote
Andrea Pirlo tecnico della Juventus

Juventus, mister Pirlo presenta la sfida con il Cagliari

Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta

Spezia-Atalanta con due animi diversi: i bianconeri sperano nella prima vittoria casalinga