Bennacer, centrocampista del Milan @imagephotoagency
in

Milan, Bennacer imprescindibile. È lui l’uomo in più dei rossoneri

La squadra di Pioli ha dovuto fare a meno di lui per molte partite ma dal momento in cui l’algerino è tornato in campo le cose sono tornate a girare nella giusta direzione.

Ismael Bennacer è sicuramente una delle note positive della ottima annata del Milan, nonostante abbia giocato solo il 40% delle partite stagionali. Dopo un primo anno di assestamento con i rossoneri, l’ex centrocampista dell’Empoli, a partire dalla seconda metà dello scorso campionato, si sta rivelando una pedina fondamentale nello scacchiere di Stefano Pioli. L’algerino ha saltato praticamente mezza stagione: 16 partite saltate per infortunio ed una per febbre. Nelle occasioni in cui, però, è riuscito a scendere in campo il suo contributo è stato di altissimo livello: 12 vittorie, 4 pareggi e appena 2 sconfitte. Ancora zero le reti segnate ma 3 assist all’attivo, ultimo dei quali nella vittoria fondamentale contro la Juventus che vale molto per la conquista di un posto Champions.

Il metronomo rossonero

Per l’affiatamento della squadra rossonera si sta rivelando davvero l’uomo in più. L’algerino ha portato grande equilibrio tattico dal momento in cui è rientrato in pianta stabile nel giro dei titolari, specie per la sua grande capacità di abbassarsi fra i centrali per rinforzare il pacchetto arretrato. Il cambio di passo della squadra è sotto gli occhi di tutti e, come detto dallo stesso Pioli “senza nulla togliere a Meite e Tonali, Isma ha delle caratteristiche particolari che si sposano col nostro gioco, sono contento del suo rientro”. Del rientro in campo del numero 4 ne ha beneficiato soprattutto Kessiè, capace di integrarsi perfettamente con il gioco del metronomo rossonero. Nella partita contro la Juventus, ad esempio, Bennacer ha annullato e stravinto il duello con il bianconero Bentancur, surclassandolo sotto tutti i punti di vista.

Ismael Bennacer
Ismael Bennacer, centrocampista del Milan

Corteggiato in passato dal PSG

Viste le ottime prestazioni l’obiettivo del Milan è quello di blindare il mediano, che attualmente ha una clausola rescissoria pari a 50 milioni di €. Cifra che non può spaventare le grandi potenze europee come il Paris Saint Germain. Proprio i francesi avevano chiesto informazioni sull’algerino nella sessione passata di calciomercato. Su questo si è espresso lo stesso giocatore del Milan: “Non so nemmeno cosa si sta dicendo perché non mi interessa troppo. Il mio unico obiettivo è finire forte la stagione con il Milan. Lavoro con calma, mancano poche partite e dovremo concentrarci sulla fine della stagione, poi vedremo cosa succederà”. Queste le parole di Bennacer rilasciare al quotidiano sportivo algerino Le Buteur.

Il rapporto con i compagni e qualche statistica

L’importanza di aver in squadra giocatori come Zlatan Ibrahimovic e Simon Kjaer nelle parole di Bennacer: “Sono giocatori che hanno esperienza, li ascoltiamo e facciamo quello che dicono. Quando hai un giocatore come Ibra che ti dice che devi morire per questa squadra devi dare il 200%”. Bennacer è diventato il primo algerino ad andare a segno in un match di Serie A con la maglia del Milan ed è quello con la media recuperi a partita più alta. Tutto questo a testimonianza dello straordinario lavoro svolto sotto la guida di Stefano Pioli.

Ibrahimovic, Kessiè, Bennacer, Tomori (Milan)
Ibrahimovic, Kessiè, Bennacer, Tomori (Milan)

Sullo stesso argomento  Asse Milan-Chelsea, non solo Giroud: Maldini a caccia di trequartisti
Champions League, massima competizione europea per club

Champions League, la finale a Porto ipotesi concreta

Pjanic giocatore del Barcellona

Calciomercato Juventus, suggestione scambio Pjanic-Bentancur