Milan-Bodo/Glimt 3-2: Calhanoglu si veste da Ibrahimovic, ma che fatica!

Il Milan, trascinato da un super Calhanoglu, supera a fatica 3-2 il Bodo Glimt nel terzo turno preliminare di Europa League. L'ultimo ostacolo tra i rossoneri e la fase a gironi sarà il Rio Ave che ha eliminato ai rigori il Besiktas

Il Milan soffre ma alla fine batte 3-2 il Bodo Glimt nel terzo turno preliminare di Europa League grazie ad un Calhanoglu in serata di grazia: il turco non fa rimpiangere Zlatan Ibrahimovic, assente per la positività al Covid-19, realizza il gol del pareggio, serve a Colombo l’assist del vantaggio e mette in ghiaccio la gara siglando il gol del 3-1. L’ex giocatore del Bayer Leverkusen, dunque, si conferma un elemento indispensabile nello scacchiere di Stefano Pioli.

Il tecnico parmigiano, però, non può essere assolutamente contento della prestazione della retroguardia difensiva. La prova incolore di Kjaer e soprattutto di Gabbia sottolinea come ciò che serva al Milan al momento sia un difensore centrale che possa sostituire egregiamente Alessio Romagnoli. Alla fine però ciò che conta è il risultato, il Milan nonostante le numerose assenze porta a casa l’intera posta in palio contro una squadra che aveva nelle gambe già 20 partite: l’ultimo scoglio sulla strada verso la fase a gironi sarà il Rio Ave che ha eliminato ai rigori il Besiktas.

Milan-Bodo/Glimt 3-2: Calhanoglu lancia il Diavolo

Pronti, via e gli ospiti passano subito in vantaggio grazie a Junker che riceve un ottimo assist dalla sinistra e infila Donnarumma; la risposta del Milan però non si fa attendere,  Bennacer serve centralmente Calhanoglu, il turco decide di mettersi in proprio e lascia partire un missile terra aria che si infila sotto la traversa non lasciando scampo all’estremo difensore dei norvegesi. Il Milan, nonostante le difficoltà patite nelle battute iniziali del match, prende coraggio e trova il gol del sorpasso poco dopo la mezz’ora con il giovane Colombo che da zero metri ribadisce in rete uno splendido colpo di tacco di Calhanoglu.

Hakan Calhanoglu e Samu Castillejo, centrocampisti del Milan @imagephotoagency
Hakan Calhanoglu e Samu Castillejo, centrocampisti del Milan @imagephotoagency

Il centrocampista turco è il grande protagonista dell’incontro e nella ripresa chiude virtualmente i giochi con una conclusione al volo da fuori area di pregevole fattura che si spegne all’angolino basso di sinistra. Il Bodo/Glimt però non si arrende, riapre il match al 55′ e mette paura al Diavolo fino al termine della gara. Nei minuti finali Donnarumma salva il risultato su un colpo di testa di Saltnes, mentre al 92′ è lo stesso centrocampista norvegese a mancare clamorosamente lo specchio da pochi passi. Il Milan, seppur con qualche rischio di troppo, vince e accede ai playoff di Europa League, l’ultimo scoglio prima della fase a gironi.