in

Milan, e adesso? Il piano B si chiama Europa League

Il Milan rischia di aver compromesso il suo cammino verso lo Scudetto dopo il crollo nel derby. Ora le forze si concentreranno ancor di più sull’Europa League, a partire dal ritorno con la Stella Rossa

Ibrahimovic (Milan) @Image Sport
Ibrahimovic (Milan) @Image Sport

Il Milan è stata la miglior squadra del campionato italiano a partire da luglio scorso, con tanto di primato e titolo di Campione d’Inverno. I rossoneri hanno stupito tutti meno che loro stessi, che nella figura di Ibrahimovic hanno trovato gol e leadership. Quella che fa emergere definitivamente i vari Calabria e Leao, quella che fa esplodere un popolo con la doppietta siglata nel derby d’andata. E come nei più classici cerchi che si chiudono, è la stracittadina di ritorno a scrivere la parola Fine. Almeno in teoria, perché nel calcio nulla è scritto, la corsa Scudetto dei Diavolo sembra arenarsi qui.

Lo strapotere dell’Inter è stato tale da limitare il Milan a tre conclusioni ad inizio ripresa, ma ancor di più ad annichilirlo nelle fasi cruciali del match. La lentezza dei centrali rossoneri ha facilitato il compito a Lukaku e Lautaro ed in generale ha contribuito al ridimensionamento apparente degli uomini di Pioli. Che ora puntano al ritorno in Champions League, ma proveranno comunque a sollevare un trofeo.

Ibrahimovic (Milan) @Image Sport
Ibrahimovic (Milan) @Image Sport

Milan, con la Stella Rossa vietato sbagliare

Il giovedì del Milan coincide con l’impegno in Europa League, dove la squadra di Pioli ha perso soltanto nella fase ai gironi con il Lille. Il trend positivo è continuato anche a Belgrado, contro la Stella Rossa che però ha fermato i rossoneri sul 2-2. Lo stop è giunto all’ultimo tiro in porta subito, dopo diverse potenziali occasioni non sfruttate per allungare sul tre a uno.

Il Milan dovrà ripartire dagli errori commessi e non ripeterli, per passare indenne il turno e puntare al successo finale. Apparentemente, alcune altre formazioni sembrano più attrezzate ma l’aria europea storicamente esalta il Diavolo. Pioli, inoltre, si prepara a riabbracciare anche Mario Mandzukic, alternativa ad Ibra e abituato a competere fino in fondo in tornei del genere. L’Europa League potrebbe rappresentare il vero exploit della stagione del Milan. Che solleverebbe di nuovo un trofeo, per giunta continentale: rimandando il sogno Scudetto.

Davide Ballardini, tecnico del Genoa

Genoa, gigante Ballardini: Inter e derby per sognare

Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus @imagephotoagency

Juventus, riecco Ronaldo: 3-0 al Crotone