Menu

Ante Rebic, attaccante del Milan @imagephotoagency

Milan-Fiorentina, ancora Rebic in avanti. Prandelli cerca la svolta

Milan-Fiorentina non è una partita banale per molti motivi, tecnici, sentimentali e di classifica. In primis, c’è l’aspetto più importante quello del campionato che vede il Milan, con la ghiotta possibilità di staccare la seconda in classifica, e la Fiorentina in piena crisi identitaria e di gioco. La gara di questo pomeriggio sarà una partita che potrebbe dare conferme oppure sparigliare il banco e invertire un pronostico che sembra scontato, visto il momento delle due formazioni (la vittoria del Milan).

LEGGI ANCHE  Calciomercato Milan, è fatta per Tomori: convocato contro l'Atalanta?

Per i rossoneri e per Rebic, soprattutto, non sarà una gara normale perchè il croato sfiderà il suo primo passato italiano dove, a dire il vero, non ha lasciato il segno, anzi. Sarà l’ex Eintracht Francoforte, esattamente come in terra gallica, a guidare l’attacco milanista. Rebic vuole fare bene, vuole convincere tutti che il Milan non è Ibra dipendente e che la squadra può fare a meno anche di chi, in questo momento, sta monopolizzando le prima pagine dei giornali, le analisi tattiche e gli elogi a tinte rosse e nere.

LEGGI ANCHE  Calciomercato Fiorentina, possibile un doppio colpo dal Parma

La Fiorentina, invece, ha altre risposte da dare e, forse, sono ben più profonde ma la gara di oggi non può essere una gara normale e, magari, potrebbe rivelarsi la gara della svolta per la Viola mister Prandelli. Vincere contro la capolista potrebbe scatenare un entusiasmo che a Firenze non si vede da anni ma che sembra necessario perché la Fiorentina torni ad essere una realtà importante di tutto il calcio italiano. Ribery, diversamente dal fenomeno il maglia 21 del Milan, sarà in campo e sarà lui a dover guidare la Viola in un’impresa che avrebbe del clamoroso.

Ante Rebic e Hakan Calhanoglu
Ante Rebic e Hakan Calhanoglu, attaccante e centrocampista del Milan

Milan-Fiorentina, le probabili formazioni

Milan (4-2-3-1) Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelamaekers, Calhanoglu, Brahim Diaz; Rebic

Fiorentina (4-3-1-2) Dragowski; Caceres, Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Amrabat, Pulgar, Borja Valero; Castrovilli; Ribery, Vlahovic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.