in

Milan, Ibrahimovic fenomenale: chi prenderà il posto dello svedese in futuro?

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, esulta dopo il gol del 1-0 @imagephotoagency

Il Milan si sta godendo e coccolando il magic moment. I rossoneri, infatti, sono imbattuti da 20 gare, conquistando ben 16 vittorie e 4 pareggi. Tra i protagonisti, oltre al tecnico Stefano Pioli, l’eterno attaccante svedese, il trentanovenne Zlatan Ibrahimovic. L’ex Psg, Barcellona, Juventus ed Inter tra le altre, nonostante l’età mostra una condizione strabiliante. Nel Derby con i cugini nerazzurri di sabato scorso, da lui deciso con una doppietta, ha letteralmente ridicolizzato difensori di grande esperienza e molto più giovani di lui, come l’olandese ex Lazio Stefan De Vrij.

Ibrahimovic è fondamentale all’interno del gruppo rossonero. Lo svedese, dal suo ritorno lo scorso gennaio, ha tirato fuori il meglio da tutti i compagni di squadra. Della sua presenza hanno certamente giovato i vari Calhanoglu e Kessiè, cresciuti in maniera esponenziale. Anche Rafael Leao, preso sotto l’ala protettiva di Ibra, sta man mano mostrando progressi che potrebbero portarlo a diventare un grande calciatore in futuro. In molti pensavano che l’esperto attaccante, dopo la guarigione dal Covid-19, avrebbe potuto accusare problemi fisici. Nonostante i pochi allenamenti alle spalle e la malattia, però, contro i nerazzurri è stato devastante.

LEGGI ANCHE

LEGGI ANCHE  Robert Acquafresca in ESCLUSIVA: "La Juventus non mi spaventa, Allegri il migliore. Avrei pagato per giocare con..."

Milan, l’importanza di Ibrahimovic nella crescita della formazione rossonera

Il contratto di Zlatan Ibrahimovic con il Milan è in scadenza al termine di questa stagione. Lo svedese ha già rinnovato al termine del precedente campionato e, il suo procuratore Mino Raiola, avrebbe già iniziato le trattative per il rinnovo. Allungare il contratto del trentanovenne svedese di un’ulteriore stagione, inoltre, permetterebbe al Milan di poter usufruire del Decreto Crescita. I rossoneri di Stefano Pioli hanno avuto un ottimo inizio di campionato, con 4 vittorie nelle prime 4 gare di campionato, che al momento significano vetta solitaria della Serie A. L’obiettivo, neanche troppo nascosto, sarebbe il quarto posto, che significherebbe ritorno in Champions League, o provare a vincere l’Europa League, dove con non poche difficoltà sono stati superati i tre turni eliminatori per arrivare alla fase a gironi.

LEGGI ANCHE  Calciomercato Milan, Ibrahimovic Ko: Real Madrid e Napoli aiutano Maldini

La carta d’identità di Ibrahimovic, però, segna pur sempre 39 anni e, anche se dovesse rinnovare per un altro anno, arriverebbe ad oltre 40 anni. Paolo Maldini e Frederic Massara, in accordo con l’allenatore, non hanno voluto in estate prendere un attaccante di livello che potesse lottare per il posto da titolare con lo svedese. Un pò lo stesso motivo per cui, lo scorso anno a gennaio, il polacco Krzysztof Piatek aveva preferito lasciare Milanello per la Germania, trasferendosi all’Hertha Berlino. Vero, nella rosa rossonera sia Ante Rebic sia Rafael Leao potrebbero fare il centravanti, inoltre, ci sarebbero anche i giovani Colombo e Maldini, ma la sensazione è che una punta di maggiore esperienza potrebbe servire per terminare il processo di crescita del club milanista.

Mario Mandzukic, ex attaccante della Juventus @imagephotoagency
Mario Mandzukic, ex attaccante della Juventus @imagephotoagency

Calciomercato Milan, vice Ibrahimovic: i favoriti sarebbero Mandzukic e Jovic

Incrociando esigenze di bilancio e caratteristiche tecniche di diversi profili, due sarebbero così i profili che potrebbero far comodo alla dirigenza di Casa Milan. Il primo, forse più simile a Zlatan Ibrahimovic, sarebbe quello di Mario Mandzukic. Il croato, ex Juventus e Bayern Monaco, nonostante le numerose richieste, alcune provenienti anche dall’Italia, sarebbe ancora svincolato e, anche dal punto di vista dell’ingaggio, potrebbe sposarsi con l’attuale budget a disposizione dei dirigenti rossoneri. Unico scoglio l’età, ma gli ingaggi negli scorsi mesi, oltre che di Ibra anche di Kjaer in difesa, dimostrano che, in una squadra giovane, qualche elemento di esperienza può fare solo bene.

LEGGI ANCHE  Milan, Ibrahimovic infinito: a 39 anni guida la classifica cannonieri

L’altro profilo potrebbe essere quello di Luka Jovic, giovane serbo, passato lo scorso anno dall’Eintracht Francoforte al Real Madrid. Dopo una stagione anonima e ben 60 milioni di euro spesi, le merengues in estate erano disposti a lasciarlo partire con la formula del prestito. Anche in questo inizio stagione l’attaccante sta faticando con il tecnico Zinedine Zidane e, a gennaio, non sarebbe escluso che possa tornare sul mercato. Jovic gradirebbe la destinazione in rossonero ed i rapporti tra i due club sarebbero ottimi dopo i diversi affari chiusi negli ultimi anni. Nel frattempo, però, dirigenza e tifosi del Milan continuano a godersi uno stupendo Zlatan Ibrahimovic. Per il futuro c’è ancora qualche mese di tempo.

What do you think?

749 points
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Eriksen centrocampista dell'Inter

Inter, il Borussia Dortmund ci prova per Eriksen: la risposta di Zhang

Dries Mertens, attaccante del Napoli @imagephotoagency

Pronostico Napoli-Az Alkmaar: Gattuso favorito, Parziale 1° Tempo/Finale a 1,70