in

Milan, Ibrahimovic migliora: i tempi di recupero per gli infortunati

Dopo il pareggio di Torino, il Milan deve fare i conti con i numerosi infortuni: sono addirittura sette i giocatori indisponibili tra le file dei rossoneri

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan @Image Sport
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan @Image Sport

Un lunedì a due facce quello del Milan: da un lato, i rossoneri possono gioire per il risultato importante di ieri sera; dall’altro, Stefano Pioli deve fare i conti con un’infermeria sempre più piena. Dopo aver lasciato a casa i vari Ibrahimovic, Giroud, Calabria, Krunic, Messias e Bakayoko, la società meneghina dovrà fare a meno anche di Simon Kjaer, uscito malconcio dal match dell’Allianz Stadium. Per quanto riguarda il danese, sono arrivati poco fa gli esiti degli esami; quanto agli altri, la situazione viene monitorata giorno per giorno.

Cominciando da Zlatan Ibrahimovic, il suo non pare essere un infortunio particolarmente grave, ma l’età del giocatore e la sua importanza per il club impongono prudenza per il suo ritorno in campo: lo svedese non ha ancora del tutto recuperato dall’infiammazione al tendine d’Achille e, salvo soprese, non dovrebbe essere disponibile per il match contro il Venezia; più probabile un suo ritorno fra i convocati per sabato, quando il Milan affronterà lo Spezia.

Potrebbe invece recuperare Olivier Giroud, tenuto a riposo contro la Juventus a causa di una forte lombalgia: per il francese, infatti, si sarebbe trattato solo di una misura precauzionale, che non dovrebbe impedirgli di tornare in campo già mercoledì. Più difficile, invece, rivedere Bakayoko, Calabria e Krunic: tutti e tre sono da considerare in forte dubbio per il turno infrasettimanale, e non sarebbe scontata neppure una loro presenza per sabato.