Milan, Ibrahimovic si congeda: “Oggi pioveva, anche Dio era triste”

Le dichiarazioni di Zlatan Ibrahimovic nella conferenza stampa tenutasi dopo la partita fra Milan ed Hellas Verona, terminata sul 3-1

Michela Carlino
3 Min di lettura

Questa ultima giornata di Serie A ha avuto un sapore agrodolce per il Milan. Se la vittoria per 3-1, nel segno di Giroud e della doppietta di Leao, ha permesso al Diavolo di concludere nel migliore dei modi la stagione, a spiazzare l’intero popolo rossonero e non solo è stato l’annuncio del ritiro dal calcio giocato di Zlatan Ibrahimovic. In uno stadio Meazza gremito di tifosi visibilmente commossi, lo stesso svedese non è riuscito a trattenere le emozioni in un momento così travolgente.

Milan, la conferenza di Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic ha poi parlato in conferenza stampa, spiegando la sua scelta e ringraziando chiunque gli sia stato vicino: “Oggi è stata una giornata speciale per me. Non ho detto a nessuno che avrei lasciato il calcio, alla società ho detto che dovevamo fare una cosa per l’ultima partita, ma non sapevano del mio ritiro. Ringrazio i giornalisti per la pazienza, adesso avrete meno lavoro da fare… Da domani sono un uomo libero”.


Leggi anche


Anche in un momento estremamente toccante non è mancato il tocco di ironia tipico di Zlatan: Quando mi sono svegliato pioveva… Ho pensato: ‘Anche Dio è triste’. La mia famiglia non lo sapeva, è un’emozione troppo forte. Tre mesi fa ero in panico sul ritiro, invece oggi lo accetto e sono pronto. Ho fatto questo per tutta la vita: il calcio mi ha fatto diventare uomo, mi ha fatto conoscere persone, viaggiare il mondo, grazie al calcio. Il Milan mi ha dato felicità, mi ha fatto sentire a casa dal primo giorno. Mi mancherà lo spogliatoio”.

Ibrahimovic ha poi spiegato quando ha maturato questa scelta e, soprattutto, si è espresso sul futuro: Ho detto basta negli ultimi 10 giorni: l’ho accettato, anche il non poter finire in campo. Mi mancherà Milanello, ma verrò a salutare la squadra. Per il momento voglio solo prendere tempo e godere di quello che ho fatto. Penso non sia giusto prendere una decisione in fretta, c’è troppa emozione. Non penso di lasciare il calcio in generale, ma se ci entro devo fare la scala da zero e crescere”.

Milan, esultanza di Zlatan Ibrahimovic @livephotosport
Milan, esultanza di Zlatan Ibrahimovic @livephotosport

“Se ci potrà mai essere un altro Ibrahimovic? Impossibile: di Zlatan ce n’è solo uno. Non per il mio ego, ma perché siamo tutti diversi. Da piccolo mi paragonavano a Van Basten, ma lui è lui e io sono io. Ci possono essere cose simili ma non è giusto paragonare così” ha concluso Ibrahimovic.

Google news

Seguici su Google News

Resta aggiornato con tutte le ultime notizie di calcio e calciomercato

Condividi questo articolo
Lascia un commento

ULTIME NOTIZIE

Lecce-Genoa, le pagelle e la gallery Salernitana-Frosinone, le pagelle e la gallery Il Calciomercato delle 18: le ultime notizie di FootballNews24 Pronostici Ligue 1 delle gare di sabato 23 settembre Pronostici Premier League delle gare di sabato 23 settembre Pronostici Bundesliga delle gare di sabato 23 settembre Pronostici Liga delle gare di sabato 23 settembre Il calciomercato delle ore 12: le ultime di FootballNews24 Pronostici Serie B delle gare di sabato 23 settembre Pronostici Serie A delle gare di sabato 23 settembre