in

Milan, il vero rivale sono gli infortuni: Pioli solo una volta con tutti a disposizione

Emergono dati allarmanti riguardo l’emergenza infortuni in casa Milan, Pioli ha avuto tutti a disposizione solo per una partita in tutta la sua gestione

Stefano Pioli, allenatore del Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan @imagephotoagency

In serata il Milan sfideranno l’Atletico Madrid al Wanda Metropolitano, anche questa volta con molti assenti. Mancano nella lista dei convocati Maignan, Calabria, Tomori, Rebic e Plizzari. Il Milan è sempre riuscito ad ottenere ottimi risultati malgrado l’emergenza infortuni sembri non finire mai. La squadra di Pioli sembra essere in un circolo vizioso che porta i non infortunati a rischiare affaticamenti o lesioni per via degli sforzi ai quali sono sottoposti per sopperire alle costanti mancanze tra i convocati.


Scarica la nostra App


Ibrahimovic (Milan)
Ibrahimovic (Milan)

Milan, preoccupa il dato sugli indisponibili…

Calciomercato.com ricava un dato a dir poco allarmante: dal 9 ottobre 2019, data dell’approdo di Stefano Pioli sulla panchina del Milan,rossoneri hanno avuto a disposizione tutti i membri della rosa solamente per 1 partita su 105. La partita in questione risulta essere lo 0-3 alla Juventus sul finire del campionato scorso. Va chiarito che non sempre gli assenti rientravano nell’11 titolare ideale di Pioli. Tuttavia il non poter contare su ricambi adeguati o non poter far rifiatare i titolarissimi incide sull’economia di una stagione, specie se costellata di impegni, in media, ogni 3 giorni.

Esultanza Milan
Esultanza Milan

…Punto di forza del Milan targato Pioli

Il dato soprariportato, se possibile, si aggrava ancor più nella stagione in corso. Il Milan infatti, in questi primi 17 incontri ha dovuto sempre rinunciare ad almeno 2 elementi. Il dato si avvicina allo sconvolgente se si pensa che in 8 gare ha dovuto fare a meno di 7-9 calciatori. La media di questa stagione evidenzia una squadra che in ogni partita è costretta a fare i conti con almeno 5 assenti. Dato che basterebbe a rovinare la stagione di quasi ogni compagine. Il Milan targato Pioli sembra invece essersi quasi abituato alle assenze, rendendole addirittura, se possibile, un proprio punto di forza. La forza di un gruppo che si è forgiato dalle difficoltà, emerse sia per i risultati in campo, per la situazione drammatica mondiale che stiamo vivendo ma anche nel dover costantemente far fronte a varie assenze e fornire un proprio extra.