in

Milan-Inter, maxi assembramento prima del Derby: scattano le identificazioni

Nonostante i divieti, migliaia di tifosi di Milan ed Inter si sono radunati davanti allo stadio San Siro per sostenere le rispettive squadre creando un maxi assembramento. Le forze dell’ordine, intervenute poco dopo, stanno tentando di identificare i presenti per sanzionarli.

Tifosi del Milan all'esterno di San Siro @Imagesport

La stracittadina milanese è da sempre una delle gare più sentita e coinvolgente del nostro campionato e, ogni anno, lo Stadio Meazza registra un sold out. 80 mila tifosi riempiono gli spalti della maestosa Scala del Calcio per sostenere ed incitare i propri beniamini, creare spettacolari coreografie e festeggiare, eventualmente, la vittoria di una delle due formazioni. Dallo scorso marzo però, i cancelli di tutti gli impianti sportivi italiani sono sbarrati e ai tifosi, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia con cui facciamo i conti da un anno, non è concesso riempire i seggiolini dello stadio. Come prevedibile, però, i sostenitori di Inter e Milan (specialmente in una gara in cui c’era in ballo il primo posto della classifica), non si sono accontentati di incitare le rispettive squadre da dietro uno schermo tv, o qualsiasi dispositivo, ma han voluto radunarsi fuori dallo stadio ore prima del fischio di inizio. Risultato? Un maxi assembramento che di certo cozza con le regole che tutti i giorni siamo costretti a rispettare. E’ stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine per evitare che la situazione degenerasse.

Milan-Inter, l’assembramento nel pre Derby suscita indignazione e preoccupazione

Il quotidiano La Repubblica ricostruisce quanto accaduto nel pre Derby milanese: “La tensione tra le due tifoserie si accende quando decine di milanisti corrono lungo il piazzale per accompagnare l’ingresso del pullman del Milan – festeggiato da cori e fumogeni in piazzale Axum- nel parcheggio di San Siro, il cui ingresso è sotto la Nord. Nonostante i richiami al megafono dei capi ultras, si sfiora il contatto, evitato dalla manovra di alleggerimento di carabinieri e polizia, che sbattono i manganelli sugli scudi in plastica mentre avanzavano”. Non solo rappresentanti delle due Curve: all’esterno del Meazza, vi erano anche semplici famiglie con bambini in braccio e singoli tifosi. Le immagini di quanto accaduto hanno fatto il giro del mondo e, soprattutto, sono state acquisite dalle forze dell’ordine che tenteranno di identificare i protagonisti dell’assembramento.

Tifosi dell’Inter all’esterno di San Siro @Imagesport

La reunion dei tifosi nerazzurri e rossoneri all’esterno dello stadio ha suscitato parecchia indignazione: nessun distanziamento, mascherine assenti o non portate correttamente! Semplici raccomandazioni che, da un anno a questa parte, ci vengono ricordate quotidianamente. La Lombardia, in particolare, è stata la regione più colpita dalla pandemia e, dopo mesi di pesanti restrizioni ha “conquistato” l’ambita zona gialla. I cittadini sono adesso indignati e preoccupati per le possibili ripercussioni che il raduno di migliaia di tifosi potrebbe causare. Ecco perchè, la polizia sta cercando di identificare quante più persone possibili che rischiano un verbale dell’ammontare di 400 euro ciascuno.

Ibrahimovic (Milan) @Image Sport

Milan, quarta sconfitta in otto partite: ed ora?

Ciro Immobile e Robert Lewandowski, attaccante della Lazio e del Bayern Monaco

Lazio, arriva la Champions: Immobile sfida Lewandowski