in

Milan, Kjaer ci crede: “Scudetto? Si può fare. E su Eriksen…”

Simon Kjaer (Milan)
Simon Kjaer, difensore del Milan

La notizia della positività al Covid-19 di Stefano Pioli ha scosso l’ambiente Milan. I rossoneri, dopo la sosta per la Nazionali, potrebbero non avere il proprio allenatore in panchina nella super-sfida in campionato contro il Napoli. Sarebbe un’assenza importante quella del tecnico parmigiano, ma il Diavolo potrà contare su un interprete d’eccezione, vale a dire l’ex difensore di Palermo e Monaco Simon Kjaer.

LEGGI ANCHE  Giampaolo Pazzini si ritira: il Pazzo saluta il calcio

Il danese, arrivato nella scorsa finestra di mercato invernale, è riuscito a ritagliarsi un posto da titolare nella difesa del Milan, al fianco di Alessio Romagnoli. In una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, Kjaer ha parlato dell’ottimo inizio di stagione della propria squadra e si è sbilanciato anche su una eventuale lotta scudetto: “Lo scudetto non deve essere un’ossessione, siamo primi e di conseguenza possiamo vincere. La stagione è lunga e dobbiamo continuare a fare bene. L’obiettivo resta la Champions, ma proveremo a lottare anche per il titolo. Pioli? È un grande allenatore, ho un attimo rapporto, mi ascolta e ha fiducia in me”. 

Nonostante qualche errore di troppo dal dischetto, il vero leader di questo Milan non può che essere ZlatanIbrahimovic, capocannoniere attuale della Serie A. Kjaer oltre ad elogiare le straordinarie capacità realizzative dell’attaccante svedese, si è espresso anche sul rendimento del centrocampista dell’Inter e compagno di Nazionale, Christian Eriksen: Ibrahimovic è unico al mondo, non ha mai visto un attaccante così dominante come lui. Eriksen? Con Christian siamo molto amici, ci parliamo spesso. Il suo difficile momento all’Inter mi ricorda il mio all’Atalanta. Spesso le idee e i meccanismi di un allenatore non sono adatti ad ogni giocatore. L’Inter ha due grandi giocatori, Lukaku e Lautaro, anche se l’argentino è più imprevedibile e mi ha creato diverse difficoltà nel derby”.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

442 points
Upvote Downvote
Alberigo Evani, ex giocatore del Milan e assistente della Nazionale italiana di Roberto Mancini

Italia-Polonia, Immobile resta a casa: Evani ancora in panchina

Antonio Mirante, portiere della Roma @imagephotoagency

Antonio Mirante dalla panchina al posto da titolare: ora il rinnovo con la Roma?