Menu

Menu

Milan-Liverpool, il pronostico: esito incerto, meglio puntare su scommesse alternative

Ibrahimovic-Milan

Sarà l’ultima partita a decretare la sorte del Milan nel girone di Champions League. Grazie al successo in extremis contro l’Atletico Madrid nell’ultima partita i rossoneri si sono guadagnati una chance di qualificazione. Dovranno riuscire a battere il Liverpool già primo che per via del carattere del suo allenatore non é mai propenso a tirare i remi in barca. Klopp infatti non concederà la grazia al Milan, che se vorrà coltivare il sogno ottavi di finale dovrà compiere un’impresa. Quella fra Milan e Liverpool é stata spesso una finale di questa competizione e infatti gli ultimi due scontri diretti, molto datati (2007 e 2005) sono state proprio due finali di Champions tra cui quella famosa di Istanbul dove il “diavolo” si fece rimontare tre gol nella ripresa dai “reds” di Xabi Alonso e Gerrard. Le quote danno favorito il Milan a 2.05 ma rimane una partita particolare che pre-match risulta difficile da pronosticare. Andiamo però a capire meglio come arrivano le due squadre e quale può essere la giocata giusta per questo match.


Leggi anche:


Qui Milan

Stefano Pioli ha ridato solidità al Milan dopo anni di patibolo al centro della classifica della Serie A e l’atmosfera della Champions ha pian piano risvegliato il “diavolo” anche in Europa. Il successo al Wanda Metropolitano ha portato il Milan nelle condizioni di sperare in una qualificazione impossibile solo due partite fa. Le combinazioni secondo le quali i rossoneri possono passare il turno sono tutte legate da una vittoria rossonera contro il Liverpool, sperando che il Porto non vinca contro l’Atletico Madrid. Per ora infatti i portoghesi stazionano a 5 punti con madrileni e milanesi fermi a 4. In caso di arrivo a pari punti si andrebbe poi a vedere la differenza reti, favorevole per ora al Milan. I soli 5 gol segnati nelle altrettante gare di Champions sono stati il tallone d’Achille di Ibra e compagni di questo girone. Molte assenze per i meneghini, che devono fare a meno, oltre a Kjaer, Calabria e Giroud, di Rafael Leao. Scelte pressoché obbligate nel reparto difensivo dove torna titolare anche in Champions il portiere Maignan. Davanti a lui Tomori e Romagnoli con Kalulu a destra e Theo Hernandez a sinistra che anche se raffreddato dovrebbe essere della partita, in caso di forfait pronto Florenzi con Kalulu che passerà a sinistra. Tonali-Kessiè sarà la cerniera di centrocampo con Ibrahimovic rifermento offensivo. Quattro giocatori per tre ruoli sulla trequarti: il tecnico parmense sembra intenzionato a scelte molto offensive, con Messias e Diaz insieme a Krunic relegando in panchina il belga Saelemaekers.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessié, Messias, Brahim Diaz, Krunic; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli.

Qui Liverpool

Morale alle stelle per i “reds” Dopo la vittoria all’ultimo respiro contro il Wolverhampton nel match di domenica. Ora la vetta dista solo un punto visto lo scivolone del Chelsea con il West Ham nel derby di Londra. Sono cinque le vittorie consecutive del Liverpool che é una macchina da gol con una media in Premier di 3 gol a partita. Analoga la Situazione in Champions League dove ha segnato ben 15 gol in 5 partite prendendosi una meritata qualificazione con largo anticipo. Klopp farà turnover, lo ha riferito anche nella conferenza stampa pre-partita ma non potrà per forza di cose stravolgere la formazione ed ecco perché comunque Alisson Van Dijk, Mane e forse Salah partiranno titolari. In porta come detto ci sarà quindi Alisson, mentre in difesa pronti Williams, Gomez, Van Dijk e Tsimikas. A centrocampo Chamberlain, Henderson e Morton. In attacco Origi e Mane sicuri del posto con possibilità di vedere scivolare Momo Salah in panchina per rifiatare anche se per ora sembra possa partire dall’inizio proprio l’egiziano. Indisponibili Elliott, Jones, Firmino e Jota.

LIVERPOOL (4-3-3). Alisson, Williams, Gomez, Van Dijk, Tsimikas; Chamberlain, Henderson, Morton; Salah, Origi, Manè. Allenatore: Jurgen Klopp.

Milan-Liverpool, il pronostico

L’esito di questa partita sarà strettamente legato alla voglia del Milan di prendersi la qualificazione. Se i rossoneri verranno schiacciati dal peso della qualificazione allora ci sarà un dominio reds che giocheranno leggeri e sulle ali dell’entusiasmo. Per questo non ci azzardiamo a pronosticare un segno sul risultato finale. Andiamo invece a dare una lettura dal punto di vista dei gol che per noi non saranno troppi ma nemmeno zero e per questo ci affidiamo alla multigol 1-3 secondo tempo in modo da prevenire eventuali sorprese visto che comunque il Milan prima o poi dovrà scoprirsi con la paura di un gol nel finale a Oporto che potrebbe decretare l’uscita di scena dalla Champions League. MULTIGOL 1-3 SECONDO TEMPO. Altra giocata rischiosa ma che ci sentiamo di consigliare è l’under 1.5 primo tempo per i motivi sopracitati. UNDER 1.5 PRIMO TEMPO. Se dovessimo proprio azzardare un risultato finale premieremmo i rossoneri con il risultato di 2-1 ma le chance di vedere un exploit dei “reds” non sono al lumicino, anzi. RISULTATO ESATTO: 2-1. Potrebbe essere la notte di Ibra per dimostrare che anche in Europa può essere decisivo. MARCATORE: IBRAHIMOVIC.

MULTIGOL 1-3 SECONDO TEMPO

UNDER 1.5 PRIMO TEMPO

RISULTATO ESATTO: 2-1

MARCATORE: IBRAHIMOVIC

Back to Top

Milan-Liverpool, il pronostico: esito incerto, meglio puntare su scommesse alternative

 

Inizia la tua Collaborazione Retribuita!

Dopo esserti iscritto al Corso inizia la tua COLLABORAZIONE RETRIBUITA con noi! Inserisci la tua email per avere maggiori informazioni

Close