Menu

Lorenzo Colombo, attaccante del Milan @imagephotoagency

Milan, Lorenzo Colombo non trova più spazio: prestito a gennaio?

Il parco attaccanti del Milan è tornato al completo. Stefano Pioli sorride, consapevole che è proprio grazie all’apporto dei suoi giocatori offensivi che i rossoneri si trovano primi in classifica alla sosta delle nazionali. Esulta Ibrahimovic, che con i suoi 7 gol guarda tutti dall’alto della classifica marcatori, sorride Leao, a cui sembra esser scattata finalmente la molla necessaria per diventare un giocatore importante negli schemi rossoneri, così come sorride Rebic che si è appena lasciato alle spalle l’infortunio. Sorridono tutti, o quasi…

Tra gli attaccanti rossoneri infatti ce chi ride un pò meno degli altri: Lorenzo Colombo. Nonostante la giovane età, nel momento del bisogno il canterano milanista ha sempre risposto presente con determinazione, grinta e voglia di dimostrare. Adesso sembra invece essere uscito fuori dai radar.

Milan, Lorenzo Colombo: dal gol all’esordio con Bodo Glimt alla tribuna

L’esordio del talento di Vimercate era arrivato nella scorsa stagione, quando entrò al 72′ sia nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Juventus sia in campionato contro il Bologna. A settembre, però, i casi di positività di Leao e Ibrahimovic insieme alla squalifica di Rebic hanno reso Colombo l’unico attaccante di ruolo disponibile.

Il ragazzo dal canto suo si è sempre fatto trovare pronto, andando persino in rete nella sua partita d’esordio in Europa League contro il Bodø/Glimt. Un mese, quattro partite, due da titolare e altrettante da subentrato, che avevano messo in luce le sue qualità prima di finire, in panchina prima e addirittura in tribuna dopo.

Milan, addio Lorenzo Colombo: in prestito a gennaio?

Il rientro a pieno regime degli altri compagni di reparto ha fatto sì che Colombo scendesse, come anche prevedibile, nelle gerarchie di mister Pioli (i suoi stessi colleghi sembrano avere una marcia in più rispetto al giovane Lorenzo).

Quello che potrebbe sembrare un problema in realtà, è più un’ attenta valutazione che la dirigenza del Milan dovrà effettuare. La società inizia infatti a chiedersi cosa sia meglio per il giovane attaccante: rimanere in caso ce ne fosse ulteriore bisogno lasciandolo crescere all’ombra di Ibrahimovic o lasciarlo andare in prestito per metter su minutaggio?

Colombo, nato a Milano e tifosissimo del Milan fin da bambino, ovviamente è felicissimo di fare parte del gruppo e di imparare dai compagni, ma sarò necessario perlomeno un ragionamento su un eventuale prestito consapevoli che per i giovani l’opzione migliore è sempre quella di giocare e fare esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.