in

Milan, Maldini: “Mondiale ogni due anni? Toglie importanza e cancella la tradizione”

Le parole del dirigente del Milan, Paolo Maldini in merito alla proposta della FIFA di giocare il mondiale di calcio una volta ogni due anni

Paolo Maldini, responsabile dell'area tecnica del Milan (foto by @imagephotoagency)
Paolo Maldini, responsabile dell'area tecnica del Milan (foto by @imagephotoagency)

Quella dei Mondiali di calcio da disputarsi una volta ogni due anni, anziché ogni quattro come adesso, è una proposta della FIFA di cui si discute da qualche tempo ormai. L’ultimo a dire la sua sulla proposta sopracitata è stato Paolo Maldini, che in veste di dirigente del Milan è stato intervistato dall’Ansa. Queste le parole dell’ex capitano dei rossoneri in merito all’idea del mondiale biennale:

Non credo che giocare il Mondiale ogni due anni sia una buona idea, ciò toglierebbe importanza all’evento sportivo più unico al mondo, cancellando una tradizione ormai centenaria. Mi auguro, da uomo di sport, che FIFA voglia abbandonare questo progetto sbagliato. L’eventuale impegno biennale, aggiunto al calendario proposto da FIFA che raggrupperebbe le soste per le nazionali in due solo date, avrebbe conseguenze molto negative sulla salute psicofisica dei calciatori e sul futuro delle leghe domestiche, che subirebbero un impatto tremendo in un momento già molto delicato. Atleti, federazioni e club sono consapevoli che i possibili benefici sarebbero pochissimi rispetto ai tanti rischi che una decisione del genere porterebbe al mondo del calcio“.