in

Milan, Pioli: “Abbiamo abbassato la guardia, non possiamo permettercelo”

La lunga analisi di Stefano Pioli dopo la vittoria del Milan sul Bologna: il tecnico rossonero ha rimarcato il calo di tensione dei suoi che stava per compromettere il match

Stefano Pioli, allenatore del Milan @Image Sport
Stefano Pioli, allenatore del Milan @Image Sport

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato ai microfoni di DAZN dell’intensa partita vinta dai rossoneri contro il il Bologna. La squadra rossonera era parsa mettere in cassaforte la partita col doppio vantaggio all’intervallo, ma un blackout a inizio ripresa ha rimesso in carreggiata gli uomini di Mihajlovic: “Forse abbiamo fatto l’errore di pensare che fosse diventata facile. Invece devi mantenere la lucidità, ci siamo fatti un gol da soli che ha dato fiducia agli avversari. E un altro su cui dovevamo difendere meglio. Così le partite si complicano. Questo ci insegna tanto, ci dimostra che ci devi credere, ma anche restare. Noi siamo stati bravi a recuperarla“.


Scarica la nostra App


Il tecnico emiliano ha poi parlato dello stato di forma della sua squadra, apparsa sottotono nelle ultime uscite: “Quando giochi in Europa e dopo incontri una squadra che ha avuto tutta la settimana per prepararsi sono le partite più difficili. Le prepari al meglio, ma magari non ci riesci. Secondo me noi abbiamo giocato una sola partita non all’altezza fin qua, quella col Porto. Col Verona è vero che perdevamo 2-0, però abbiamo rivisto la partita e non abbiamo fatto male. Non penso che la squadra sia stanca fisicamente, penso che stia facendo un grande sforzo a livello mentale. Siamo andati negli spogliatoi pensando che fosse facile e abbiamo sbagliato. Non dobbiamo fare gli eroi: non siamo ancora una squadra di extraterrestri che può tenere la palla per tutta la partita. Le gare vanno giocate“.