Menu

Stefano Pioli tecnico del Milan

Milan, Pioli: “Contro il Lille non ci siamo espressi bene. Rebic?…”

Dopo la prima sconfitta stagionale contro il Lille in Europa League, il Milan si prepara ad alzare la testa da subito in campionato contro l’Hellas Verona di Juric, l’ultima partita prima della sosta per le gare di Nations League. Il tecnico della squadra rossonera, nell’intervista pre-match ha esordito rispondendo alle domande riguardanti la recente partita disputata in campo europeo: “A livello di scelte di gioco e tecnica non abbiamo affrontato la partita nel modo migliore, e poi il Lille è una squadra forte, in Francia sono imbattuti, non siamo riusciti a trovare le soluzioni con lucidità, nel fare le scelte migliori. Poi dopo la gara si è fatta difficile, ma ci servirà per analizzare queste situazioni. Non ci siamo espressi nel modo migliore, abbiamo abbassato il livello delle prestazione e abbiamo pagato caro. Abbiamo analizzato gli aspetti positivi e negativi, dobbiamo mettere in campo una prestazione diversa.

LEGGI ANCHE  Calciomercato Milan, ecco perchè Maldini ha accelerato gli ultimi colpi

LA REAZIONE – “La reazione della squadra? Parlo spesso con i miei giocatori, lo faccio sempre, sia nei momenti positivi che negativi. Siamo tutti nella stessa direzione, cerchiamo di trovare l’aspetto migliore per la squadra. L’altra sera il livello nostro non è stato ottimale. Fare fatica contro l’Udinese è normale, squadra difficile da affrontare. Sarà molto difficile anche domani. Forse è un pò troppo semplice riferirsi agli aspetti fisici quando arrivano o non arrivano i risultati. Contro il Lille potevamo fare meglio sotto l’aspetto tecnico”.

DOPO LA SOSTA – “Al rientro giocheremo 10 partite in 31 giorni, dobbiamo essere bravi a recuperare fisicamente e mentalmente, dobbiamo prepararci su questo. Le pressioni ce le creiamo da soli, siamo molto rigidi con noi stessi, vogliamo essere ambiziosi. Quello che dicono gli addetti ai lavori non ci interessa, non ci preoccupa. L’importante è rimanere concentrati, vogliamo crescere e a provare a vincere le partite”.

LEGGI ANCHE  Calciomercato Milan, è fatta per Tomori: convocato contro l'Atalanta?

LA FORMA DELLA SQUADRA“Non credo che Rebic sia pronto per giocare dall’inizio, non è al 100% e mi auguro di averlo al meglio dopo la sosta. Ha avuto un problema fastidioso e sta recuperando. L’impiego di Ibra? Valutiamo gara per gara le condizioni dei giocatori. Se l’ho utilizzato è perchè abbiamo ritenuto giusto usarlo in queste gare. Strada facendo valuteremo, cambiano le gare, gli avversari e le condizioni. Ma non guardiamo troppo in là, ragioniamo una partita alla volta. Castillejo, invece, ha avuto un’estate complicata, sta lavorando per tornare alle sue prestazioni. Ha le capacità e qualità per fare meglio. Hauge? Siamo tanti in quel ruolo, è un giocatore forte, ci darà soddisfazioni, ma è giusto ragionare partita dopo partita. Dipende dalle condizioni dei giocatori. Continuo a credere che la prestazione della squadra aiuti i singoli. Su Theo non sono assolutamente preoccupato, è un nostro punto di riferimento, è normale non riuscire ad essere al 100% tutte le partite, il suo rendimento è positivo. Romagnoli? Nel mondo calcio le critiche e gli elogi sono sempre eccessivi, stiamo parlando di un leader della squadra, ci sta giocando di avere degli episodi sfavorevoli. Con la squadra discuto sempre dopo le partite, con analisi video e su cosa abbiamo proposto sul campo. Sono momenti importanti perchè ci confrontiamo. Ho visto una squadra delusa e attenta, motivata per migliorare. Su Tonali dico che ci vuole pazienza, ha disponibilità e talento, le caratteristiche giuste. Ci sta alla sua età non avere prestazioni ottimali. Poi il centrocampo del Lille è veramente forte, si è trovato davanti Renato Sanches che è un elemento di livello. Sandro si sta allenando bene”.

LEGGI ANCHE  Calciomercato Milan, vice-Hernandez: non solo Junior Firpo

LA SFIDA CONTRO IL VERONA: “Dal punto di vista dello spirito ci saremo, dobbiamo mantenerlo, e chiaramente migliorarlo. Domani dobbiamo mettere in campo una prestazione da Milan, dal punto di vista tecnico e fisico, dobbiamo essere preparati contro il Verona. Siamo in testa alla classifica, significa che stiamo facendo un buon lavoro, ma prendiamo la partita di domani con intensità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.