Menu

Thauvin, attaccante del Marsiglia

Milan, Thauvin: Maldini prenota il jolly per i rossoneri

Il Milan non molla Florian Thauvin. La conferma arriva dal direttore dell’area tecnica rossonera Paolo Maldini, che così si è espresso a Telefoot in merito al 27enne dell’Olympique Marsiglia: “Thauvin è un giocatore che a giugno sarà a fine contratto, quindi dal punto di vista economico è interessante. È un giocatore di alto livello anche se, per l’età che ha, non è esattamente il prototipo di calciatore che abbiamo preso in questi due anni. Ma quello che diciamo sempre noi è che il mix giusto è quello formato da tanti giocatori giovani insieme a giocatori con un pochino di esperienza in più. Thauvin è sicuramente un profilo che va seguito”.

LEGGI ANCHE  Calciomercato Milan, Massara: "Il nostro mercato non è ancora chiuso"

Profilo di caratura internazionale, tecnico e propenso a far male in zona gol, Thauvin sarebbe un buon acquisto sulla trequarti rossonera che probabilmente vedrà partire qualche elemento entro la fine della stagione. I rossoneri dovrebbero essere pronti ad offrire al francese un contratto di 4/5 anni e 3 milioni a stagione. Il giocatore, da parte sua, cerca di fare leva sul suo arrivo a parametro zero per pretendere un ingaggio maggiore. Ma non sembra essere uno scoglio insormontabile per il Milan, soprattutto se dovesse andar via Hakan Calhanoglu. Difficile, allo stato attuale, anticipare il suo arrivo a gennaio: il Marsiglia, nonostante il contratto in scadenza a luglio, avrebbe chiesto una cifra vicina ai 20 milioni di euro per lasciarlo partire in anticipo.

Thauvin al Milan: un jolly per Pioli

Il problema su un’ eventuale posizione in campo di Florian Thauvin nella formazione tipo del Milan, in realtà non esiste poichè il talento francese è abile nel ricoprire almeno tre ruoli. Stefano Pioli nel suo 4-2-3-1 tipo molto probabilmente dovrebbe usarlo come esterno destro di centrocampo. Il ruolo coperto in questo momento da Alexis Saelemaekers. La differenza, di importanza fondamentale, è la tipologia dei giocatori: oltre alla maggiore tecnica del francese, il belga è molto più difensivo rispetto al collega dell’OM che invece è più propenso alla fase offensiva. Una carta in più nello schacchiere rossonero quindi, considerando che Samu Castillejo ancora non sembra aver rispettato le attese.

LEGGI ANCHE  Napoli, Milik dopo l'addio: "Il rispetto non mancherà mai"

Tuttavia se, come voci di mercato sussurrano, Calhanoglu dovesse lasciare Milanello, la sua capacità di muoversi tra le linee del classe’93 potrebbe portare il mister a valutarlo come trequartista al posto del turco. Infine, ipotesi estrema e verificabile solo in caso di estrema necessità, il francese potrebbe ricoprire anche il ruolo di punta, alla “falso 9“. La presenza di Ibrahimovic, Rebic e Rafael Leao rendono difficile questa opzione, ma di questi tempi tra positivi e infortuni è sempre meglio abbondare.

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.