Ronaldo (Juventus) e Donnarumma (Milan) @Image Sport
in

Milan, ti giochi tutto: occhi su Ibrahimovic e Donnarumma

Una vittoria contro la Juventus potrebbe essere il coronamento di una stagione strepitosa da parte dei rossoneri. E stasera, senza dubbi, i protagonisti saranno Ibrahimovic e Donnarumma, oltre al tecnico Stefano Pioli

Il peso di Pioli

Juventus-Milan è da sempre una partita con un certo peso, ma stasera varrà un po’ di più. Da una parte Andrea Pirlo non ha rispettato le attese e la sua ‘Vecchia Signora’ è calata a tal punto da finire per lottare per un posto in Champions League. Dall’altra, questa potrebbe essere la stagione della svolta per Stefano Pioli. Il tecnico è arrivato al Milan tra mille dubbi: inizialmente si pensava sarebbe stato solo di passaggio ma, alla fine, le cose sono andate diversamente.

Il buon lavoro del tecnico si è infatti confermato durante questa stagione, il Milan non viaggiava a certi ritmi ormai da diversi anni e il fatto che la squadra si stia giocando un posto in Champions League ne conferma l’enorme crescita. La partita di stasera non solo potrebbe valere un posto tra le prime quattro ma potrebbe anche essere l’incoronamento per una stagione giocata ad altissimo livello.

Ibrahimovic e Mandzukic (Milan) @Image Sport
Ibrahimovic e Mandzukic (Milan) @Image Sport

Juventus-Milan, tocca (ancora) ad Ibrahimovic

Uno dei nomi più attesi questa sera è sicuramente quello di Zlatan Ibrahimovic. Nonostante Pioli abbia dei grandi meriti riguardo la crescita del Milan, anche lo svedese gode di una menzione speciale. Il centravanti rossonero ha deciso di tornare nel Gennaio del 2020 per due motivi: riportare il Diavolo in alto e ribadire di essere un giocatore di altissimo livello. L’esperienza negli Stati Uniti sembrava solo l’inizio della fase calante della carriera di Ibrahimovic ma, ancora una volta, ha stupito tutti.

A 39 anni d’età lo svedese ha messo a segno 17 gol stagionali in poco più di 25 partite disputate (in cui non in tutte per 90 minuti). Il merito più grande di Ibrahimovic, però, è stato quello di contribuire a far rendere meglio i suoi stessi compagni di squadra. Non è la prima volta che succede ma in questo caso sicuramente lo si è potuto notare maggiormente vista la differenza tra il Milan pre e post Ibra. Contro la Juventus l’attaccante svedese ha l’opportunità di dimostrare ancora una volta di meritare un posto tra i più grandi. Ed è in gare del genere che ha abituato tutti a grandi prestazioni.

Donnarumma (Milan) @Image Sport
Donnarumma (Milan) @Image Sport

La lunga serata di Donnarumma

Se questa partita conta davvero tanto per Ibrahimovic, per Donnarumma il valore è quantomeno triplicato. Non sarà sicuramente una serata facile per il portiere rossonero che, ancora una volta nella sua breve carriera, dovrà fare i conti con una partita in cui non mancheranno critiche in ogni caso. Il primo rinnovo con il Milan è stato complicato, il secondo non è ancora arrivato ma si prospetta addirittura più difficile. Ecco perché si rischia di assistere a una delle ultime prove di Donnarumma con la maglia del Milan con tanto di beffa. Infatti, potrebbe finire alla Juventus al termine della stagione.

In passato abbiamo già assistito a casi simili, su tutti quello di de Vrij. L’olandese ex Lazio prima di vestire la maglia dell’Inter ha dovuto giocare la partita che ha concesso ai nerazzurri di qualificarsi alla Champions League e in quel caso i complottismi non hanno avuto alcun freno. La paura che Donnarumma possa regalare uno scenario simile ai tifosi rossoneri resiste, al netto della sua professionalità. Difatti, proprio qualche giorno fa, gli stessi tifosi hanno addirittura chiesto al portiere classe ’99 di non presentarsi in campo. Sarà una serata decisiva per il Milan e, a questo punto, potrebbe esserlo anche per il suo portiere che, ancora una volta, dovrà cercare di rispondere presente.

Sullo stesso argomento  Milan, Ibrahimovic operato al ginocchio sinistro
Borja Mayoral (Roma) @Image Sport

Il piano Mourinho: due punti fermi per la Roma

Davide Ballardini, allenatore del Genoa @Imagesport

Genoa, Ballardini è sereno: “Abbiamo fatto una buona partita”